Sisma: stanziati 45 mln euro per messa in sicurezza

voicer macerie chiesaStanziati, con un’ordinanza del Commissario per la ricostruzione post terremoto, Vasco Errani, i fondi (per circa 45 milioni di euro) per interventi urgenti di messa in sicurezza sui territorio colpito dal sisma.

Tra questi, spiccano gli interventi in strutture sanitarie e i fondi per lo smaltimento macerie.

In provincia di Ferrara, in particolare, sono stati stanziati più di 3 milione di euro alla CMV Servizi, per interventi di raccolta, trasporto e smaltimento macerie nei sei comuni dell’altro ferrarese, che rientrano nel cratere del sisma

Mezzo milione di euro sono stati stanziati all’azienda Usl, come ente attuatore, per la messa insicurezza dei poliambulatori e del centro prelievi di Via Cassoli, danneggiate dalla scossa del 20 maggio e per il centro diurno residenziale psichiatrico di San Martino.

Poi, altri interventi, per la messa in sicurezza delle chiese: dal duomo di Bondeno, alla torre di Matilde al santuario della Madonna della Pioppa, dalla chiesa di santa bianca a quella di Burana, solo per citarne alcune.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *