“Sistema integrato da zero a sei anni”: promuovere dialogo e raccogliere proposte

Promuovere il dialogo e raccogliere le sollecitazioni e proposte da parte dei diversi attori territoriali coinvolti per garantire la loro partecipazione nella progettazione e nella realizzazione delle politiche per l’infanzia, fornendo elementi fondamentali all’amministrazione per progettare lo sviluppo dei servizi in risposta ai bisogni attuali ed emergenti delle famiglie. E’ questo lo scopo del seminario promosso dal Comune di Ferrara attraverso l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Formazione, Servizi Educativi Scolastici e per le famiglie che ha per titolo “Sistema integrato da zero a sei anni: una risorsa da coltivare insieme” in programma mercoledì 23 marzo 2022 nella sala del Consiglio comunale in piazza Municipio 2 dalle 10 alle 13.

Al seminario, oltre ai relatori che rappresentano i vertici territoriali del sistema integrato pubblico e privato, sono invitati a partecipare tutti i coordinatori pedagogici del territorio, gestori dei servizi per l’infanzia, operatori delle associazioni che si occupano delle tematiche legate alle politiche per la famiglia e ai servizi per l’infanzia, nonché per la parte pubblica organizzazioni sindacali e consiglieri comunali.

“L’iniziativa – spiega l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Dorota Kusiak – si inserisce nel più ampio contesto della comunità educante, che si basa sulla relazione tra le istituzioni con i diversi attori territoriali coinvolti a vario titolo nella gestione dei servizi per l’infanzia e la famiglia. Con questo seminario intendiamo stimolare un lavoro condiviso con tutti gli stakeholder del settore, in linea con quanto indicato dalle più recenti disposizioni ministeriali sul sistema integrato zero/sei anni. Sara un’occasione per valorizzare la partecipazione anche degli stessi utenti, bambini e loro famiglie, oltre che del personale che quotidianamente opera nei servizi per l’infanzia. Come Amministrazione abbiamo investito molto sui servizi per l’infanzia con l’obiettivo di garantire il continuo miglioramento in termini di qualità e di favorire le opportunità di accesso ai servizi ad un numero sempre più ampio di bambini, sia aumentando il numero dei posti sia riducendo i costi per le famiglie. Queste azioni sono un sostegno concreto e fondamentale specialmente in questo periodo cosi complesso per le famiglie che intendiamo rendere protagoniste di questo percorso di progettazione e di sviluppo dei nostri servizi per l’infanzia”.

Nei 50 anni dalla promulgazione della legge 1044 /1971, istitutiva degli asili nido e nei 53 anni dalla 444/1968 , che ha dato vita al sistema della scuola materna statale , molta esperienza educativa si è compiuta nei servizi educativi; molta competenza si è costruita a proposito di servizi educativi, infanzia e educazione. Il 2022 si annuncia come nuovo anno che raccoglie l’importante compito di dare avvio alla concretizzazione del sistema integrato Zerosei dei servizi educativi e delle scuole dell’infanzia in tutto il territorio nazionale. Infatti con il decreto del Ministero all’Istruzione del 22 novembre 2021, n. 334, sono state adottate le Linee pedagogiche per il sistema integrato zerosei elaborate dalla Commissione nazionale per il Sistema integrato di educazione e di istruzione, istituita ai sensi dell’articolo 10 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65. Per la più ampia diffusione delle nuove linee guida ci si avvale di una stretta collaborazione di tutti gli attori che a vario titolo operano nell’ambito del sistema scolastico e dei servizi per l’infanzia, anche per una più efficace azione di governance a livello territoriale.

Sullo sfondo di un’epoca profondamente segnata dalla pandemia, la recente definizione a livello nazionale delle Linee pedagogiche per il sistema integrato zerosei è un fatto di straordinaria importanza per l’educazione perché si tratta di un traguardo a lungo auspicato, da accogliere con grande interesse e favore, per la dimensione di cambiamento e di rinnovata prospettiva che innesca, in tutto il territorio nazionale.

Le “Linee pedagogiche 0-6” definiscono la cornice culturale del sistema, per dare unitarietà di intenti e di prospettiva a due segmenti (lo 0-3 e il 3-6) che hanno viaggiato spesso in parallelo ed hanno comunque “storie” diverse. Le linee rappresentano una cornice di riferimento pedagogico e il quadro istituzionale e organizzativo in cui si colloca il sistema educativo integrato, dalla nascita fino ai sei anni, per favorirne lo sviluppo e la promozione di una sempre più stretta collaborazione tra i diversi gestori dei servizi per l’infanzia di natura pubblica e privata. Si tratta di costruire un lessico pedagogico condiviso, che sceglie alcune parole chiave in grado di fondare una prospettiva coerente di continuità tra i nidi e le scuole dell’infanzia del sistema integrato e di vederne tutte le implicazioni sul piano organizzativo e della governance.

Il metodo del percorso partecipato innesca dunque una nuova prospettiva per il futuro dei servizi di qualità, perché significa mettere in comune saperi ed esperienze, che devono trovare una declinazione per adottare linee di indirizzo politico di sviluppo e di innovazione del sistema integrato dei servizi all’infanzia. Per questo la sfida, per un sistema educativo integrato, è cruciale e ha la necessità del contributo di tutti gli attori coinvolti: il personale dei servizi, i gestori di natura pubblica e privata, tecnici, famiglie stesse; tutti chiamati a costruire condizioni diffuse per costruire la comunità educante capace di realizzare condizioni necessarie per garantire il diritto all’educazione, per tutte le bambine e i bambini. A tal fine il percorso partecipato , che prende avvio dal Seminario del 23 marzo , si svilupperà e articolerà in numerose sessioni di lavoro e confronto, con la supervisione del dirigente del settore e gestito dai coordinatori pedagogici, figure strategiche per la gestione dei servizi e per il coinvolgimento delle famiglie e degli operatori, utili a comprendere la qualità erogata nei servizi e tesi a individuare i bisogni relativi ad azioni innovative.

PROGRAMMA

Seminario “Sistema integrato da zero a sei anni: una risorsa da coltivare insieme

23 marzo 2022 – Sala del Consiglio Comunale di Ferrara – Piazza del Municipio 2 dalle 10 alle 13

Saluti: Dorota Kusiak, Assessore alla Pubblica Istruzione e Formazione, Pari Opportunità, Politiche Familiari

Introduzione e coordinamento:

Laura Zappaterra, Coordinatrice Pedagogica del Comune di Ferrara

Relatori:

– Veronica Tomaselli, Dirigente Ufficio Scolastico per l’ambito territoriale di Ferrara:

LINEE PEDAGOGICHE PER IL SISTEMA INTEGRATO ZERO SEI: L’IDEAZIONE DI UNA RIFORMA E LA SUA GRADUALE MESSA IN OPERA

– Chiara Bertolasi, Confcooperative Ferrara e Catia Toffanello, Legacoop Estense:

IL RUOLO DELLE COOPERATIVE SOCIALI NEL SISTEMA INTEGRATO 0-6: UNA PARTNERSHIP IN RISPOSTA AI BISOGNI EDUCATIVI, CONCILIATIVI E SOCIO ECONOMICI DELLE FAMIGLIE FERRARESI

– Dorota Kusiak, Assessore alla Pubblica Istruzione e Formazione, Pari Opportunità, Politiche Familiari:

RUOLO DELL’AMMINISTRAZIONE NELLA GOVERNANCE TERRITORIALE DEL SISTEMA INTEGRATO 0/6 ANNI E IL VALORE DELLA PARTECIPAZIONE

– Cinzia Guandalini, Responsabile U.O. Servizi Infanzia e Famiglia e Tutor del C.P.T. di Ferrara:

IL RUOLO DEL C.P.T. NEL SISTEMA INTEGRATO DEI SERVIZI 0/6

– Biagio Missanelli, Presidente FISM PROVINCIALE:

IL SISTEMA INTEGRATO 0-6, CUSTODE E PROMOTORE DEL VALORE DELLA DIVERSITÀ

– Massimo Masotti, Consigliere Delegato Paragonadvisory s.r.l.:

LINEE GUIDA DI INDIRIZZO EVOLUTIVO PER LO SVILUPPO DEI SERVIZI EDUCATIVI

Seguiranno interventi e riflessioni degli invitati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.