Soggiorni sociali, le mete per i ferraresi del 2017 – VIDEO

Soggiorni sociali, aperte le iscrizioni per le villeggiature 2017 organizzate da Ada, Ancescao, Anteas e Auser. In vacanza al mare, in montagna o alle terme con il patrocinio del Comune di Ferrara.

Ischia, Vieste, Riccione, San Benedetto del Tronto, ma anche Cavalese, Andalo o Chianciano.

Tante sono le possibilità di scelta, tra località di mare, montagna o terme, messe a disposizione dei ferraresi dai programmi dei soggiorni sociali per l’estate 2017. Anche quest’anno infatti il Comune di Ferrara ha concesso il proprio patrocinio ai soggiorni organizzati dalle associazioni locali di volontariato Ada, Ancescao, Anteas e Auser e gestiti dalle agenzie turistiche. Le iscrizioni sono già aperte nelle sedi delle quattro associazioni e le partenze sono in calendario da giugno a settembre prossimi. La partecipazione è aperta alle persone autosufficienti senza limiti di età (per i minori è necessaria la presenza di adulti accompagnatori) e le proposte di soggiorno sono in genere comprensive di viaggio di andata e ritorno, pensione completa per 15 giorni, presenza di un coordinatore e copertura assicurativa.

Da molti anni ormai – ha sottolineato l’assessore Sapigni – il Comune di Ferrara sostiene con le associazioni di volontariato l’iniziativa dei soggiorni sociali, che offre vacanze di qualità a prezzi calmierati e si propone di contribuire a mantenere attive le persone anziane e a favorire la costruzione e il mantenimento delle relazioni sociali fra di loro. Negli ultimi tempi però, in conseguenza anche delle mutate condizioni economiche generali, il numero dei partecipanti si è notevolmente ridotto e, in accordo anche con i sindacati dei pensionati, abbiamo convenuto di lasciare alle singole associazioni la gestione diretta dei soggiorni in piena autonomia, ma sempre in coordinamento fra loro. Il Comune continuerà comunque a garantire il proprio patrocinio e la propria collaborazione per la promozione dell’iniziativa alle associazioni, cui va anche il nostro ringraziamento per l’importante attività di volontariato che da sempre svolgono a beneficio degli anziani”.
I rappresentanti delle associazioni hanno confermato la volontà di collaborare fra loro per garantire la soddisfazione di tutte le richieste e hanno ribadito che iscriversi ai soggiorni da loro proposti “significa ancora andare in vacanza sotto l’egida del Comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *