Caso Solaroli: vicecapogruppo si auto-sospende dalla Lega

Comune di FerraraE’ ancora bufera attorno al vice capogruppo della Lega in consiglio comunale, Stefano Solaroli, che ieri in serata si è autosospeso dal partito del Carroccio.

Mi auto-sospendo dagli incarichi e dalle attività della Lega per tutelare il partito del Carroccio in attesa che venga fatta chiarezza.

Eccolo il passo indietro del vicecapogruppo della Lega in Consiglio comunale a Ferrara, Stefano Solaroli, finito al centro della bufera dopo l’audio mandato in onda giovedì scorso durante la trasmissione di La7 “Piazza pulita”, in cui offriva un lavoro a tempo indeterminato ad Anna Ferraresi per invitarla a dimettersi dal ruolo di consigliere, Ferraresi che ha poi lasciato il gruppo della Lega per entrare nel gruppo misto in Consiglio.

Dopo essere attaccato politicamente da più parti ed essere stato scaricato dalla candidata presidente per la Lega in Regione Emilia-Romagna, Lucia Borgonzoni, Solaroli venerdì sera ha comunicato ufficialmente la sua auto-sospensione dal partito.

Il vicecapogruppo sostiene anche di aver denunciato, tramite il suo legale, chi avrebbe cercato di screditarlo e chi avrebbe divulgato la registrazione, riporta la nota di Solaroli che aggiunge: “Io e Anna Ferraresi ci conosciamo da tempo e forse per questo ho parlato con leggerezza” dice il vicecapogruppo il quale accusa l’ex consigliere della Lega di essere a caccia di visibilità.

“Apprezziamo la volontà espressa da Stefano Solaroli di fare chiarezza e approviamo il suo gesto compiuto in nome della trasparenza” il commento a caldo del sindaco di Ferrara Alan Fabbri, il quale ribadisce che l’amministrazione sarebbe estranea all’accaduto.

“Ci auguriamo”, continua Fabbri, “che il passo indietro di Solaroli metta la parola fine alle polemiche nate su questa spiacevole vicenda”.

Il primo cittadino poi aggiunge: “Il servizio tv è stato costruito in maniera faziosa, proprio quando la campagna elettorale che potrebbe cambiare le sorti della Regione e dell’intero Paese è alle ultime battute” sottolinea Fabbri.

Ora non resta che attendere la prima seduta del 2020 del Consiglio comunale di Ferrara che si terrà lunedì prossimo per eventuali aggiornamenti alla vicenda.

Venerdì 18 gennaio ore 18

E’ diventato un caso nazionale quello tra il consigliere comunale Stefano Solaroli, vice capogruppo della Lega a Ferrara e la consigliera Anna Ferraresi, oggi nel gruppo misto dopo aver lasciato la Lega.

Solaroli, come documentato da una intercettazione telefonica, aveva proposto a Ferraresi un’offerta di lavoro, definendola a tempo indeterminato come dipendente comunale, purchè si dimettesse da consigliera, in seguito a visioni diverse rispetto al partito.

Una richiesta che, secondo Solaroli, vedeva d’accordo anche il sindaco Fabbri ed il vicesindaco Lodi.

Entrambi hanno smentito questa versione, l’uno via social network, l’altro in diretta tv ieri sera nel corso del programma “Piazzapulita” su La7.

E’ stato proprio il talk-show di Corrado Formigli ad aver reso noto il caso, dedicando buona parte dell’ultima puntata all’episodio.

Numerose le reazioni politiche, a partire dai partiti di sinistra, ma non è mancata la dichiarazione netta della candidata a Presidente della Regione Emilia-Romagna Lucia Borgonzoni contro Solaroli.

Un episodio che la direttrice del Tv Giornale Dalia Bighinati ha evidenziato nel seguente servizio.

Un pensiero su “Caso Solaroli: vicecapogruppo si auto-sospende dalla Lega

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *