Sole e caldo per Pasqua: tutto esaurito ai lidi. Disdette alle oasi di Campotto

Oasi di Campotto off limit ai turisti.

Le Valli infatti sono proprio il cuore della zona rossa dove carabinieri e reparti speciali delle forze dell’ordine stanno cercando Norbert Feher, alias Igor Vaclavic “il russo” e per questo gli appassionati di turismo verde che amano particolarmente quelle zone, anche per una scampagnata in giornata, hanno dovuto rinunciare o disdire le prenotazioni sopratutto negli agriturismi presenti in quel territorio.

Alle oasi di Argenta infatti non era possibile entrare visti i posti di blocco creati dalle forze dell’ordine. Aperto invece il Museo delle Valli di Campotto che tuttavia non ha registrato grandi numeri dato il momento che sta attraversando la zona.

Molto bene invece sono andate le presenze ai Lidi e nelle Saline di Comacchio. Il nuovo museo del Delta Antico, nel cuore della città di Comacchio, presa d’assalto, infatti registra il pieno di turisti: mille i biglietti staccati nelle sole giornate fra sabato e domenica. Tanti anche coloro che hanno scelto di visitare le Valli di Comacchio godendosi bellissime giornate di sole in mezzo alla natura delle Saline.

Il vero boom tuttavia si è registrato lungo i viali dei Sette Lidi. Da Volano a Spina le numerose animazioni programmate per il week-end di Pasqua, aiutate dal bel tempo e dal periodo in cui le festività sono cadute, hanno indotto molti turisti a scegliere la nostra costa come meta per una mini-vacanza. Tanti anche coloro che hanno deciso di trascorrere la Pasqua dedicandosi all’apertura della seconda casa in previsione dell’arrivo, oramai imminente, della nuova stagione estiva. Gli operatori sono contenti e confidano nei prossimi week-end segnati da altre festività che consentono di nuovo lunghi ponti di riposo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *