Sottoscritto Patto Educativo Comunità : Comune e scuola in campo insieme a categorie, imprese e associazioni – VIDEO

Mercoledì 15 luglio alle ore 10 presso la Sala dell’Arengo della sede municipale si è tenuta la cerimonia di sottoscrizione del Patto Educativo dio Comunità promosso dal Comune di Ferrara e dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Vergani-Navarra”.


Cos’è il Patto Educativo di comunità?

Nato da un’intuizione di Patrizio Bianchi ancor prima che assumesse la carica di Ministro dell’Istruzione, e successivamente promosso normativamente dal Ministero, il Patto Educativo di Comunità, nella sua declinazione ferrarese, proietta la scuola in una dimensione nuova, a lei pressoché sconosciuta.

La scuola, quasi sempre dissociata dal suo Territorio, diventa in questo caso la sua principale sorgente di DNA identitario: la culla delle sue peculiarità, il centro diffusore e divulgativo delle sue unicità e il luogo della sua valorizzazione e promozione. Il codice identitario del Territorio diventa da semplice giustapposizione di tradizioni, costumi, arte, storia e cultura, l’equilibratissima matrice di un coeso cluster sociale del quale promuovere lo sviluppo, scoprendo, esaltando e rilanciandone la principale vocazione economica e produttiva, sempre in un’ottica coerente con l’Agenda 2030 e con gli obiettivi di transizione ecologica.

In tutto ciò il Patto diventa prioritario strumento di pianificazione strategica e tavolo permanente per la condivisione delle azioni a favore dei giovani. Pertanto, non più una scuola guidata dalle occasionali istanze delle istituzioni locali e non, ma una solida guida di un programma partecipato di valorizzazione delle giovani generazioni, per una loro strutturata “palestra” di vita comunitaria, veicolo del loro ideale inserimento nella società, come suoi futuri dirigenti, imprenditori e professionisti, tutti caratterizzati da un comune codice identitario, sia personale che collettivo, costantemente imperniato su una solida etica valoriale.

Il Patto Educativo di Comunità accompagna pertanto il progetto di Vita dello studente entro una dimensione identitaria frutto di un dialogo permanente con tutta la comunità, per una consapevole valorizzazione della sua matrice di peculiarità, sia nel proprio contesto che in quello nazionale ed internazionale.

Ricordando che il Patto è aperto a tutti i soggetti interessati che volessero successivamente aderirvi, a cominciare da scuole ed associazionismo, i soggetti primi firmatari sono i seguenti:

  Comune di Ferrara
  Istituto “Vergani-Navarra” di Ferrara
  Camera di Commercio di Ferrara
  Confcooperative di Ferrara
  Fondazione “F.lli Navarra” di Ferrara
  Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara
  Società “Dante Alighieri” – Comitato di Ferrara
  ASCOM Ferrara
  Strada dei Vini e dei Sapori della Provincia di Ferrara
  AIS Emilia-Romagna
  AIBES Ferrara
  AMIRA Ferrara
  Federazione Italiana Cuochi Emilia-Romagna
  Associazione Professionale Cuochi Italiani
  FIPGC (Federazione Internazionale di Pasticceria, Gelateria, Cioccolateria)
  Cooperativa Sociale “il Germoglio” di Ferrara
  A-Rose di Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *