Spaccio, giovane donna incinta aveva ingoiato tre ovuli di cocaina

Aveva tre ovuli pieni di cocaina nell’intestino e per questo è stata arrestata dalla polizia. A finire nei guai una giovane 23enne, in stato di gravidanza

La donna, di nazionalità nigeriana, domiciliata a Treviso ma di fatto senza fissa dimora, era stata notata ieri in stazione a Ferrara, perché aveva cercato di evitare i controlli degli agenti di polizia ferroviaria, allontanandosi velocemente, a piedi, dal binario 3 verso l’uscita

Durante i controlli delle forze dell’ordine però la giovane continuava a toccarsi il ventre e per questo motivo è stata accompagnata all’ospedale S.Anna di Cona. Al pronto soccorso la 23enne è stata sottoposta ad accertamenti sanitari a seguito dei quali sono stati recuperati i tre ovuli, termosaldati in plastica, contenenti complessivamente di 23 grammi di cocaina. Dagli accertamenti è emerso che la donna è anche in stato di gravidanza

La giovane è stata arrestata e condotta presso l’abitazione da lei indicata, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, mentre la droga è stata sequestrata dagli agenti di polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *