Spaccio sulle mura: tre arresti

Li hanno presi con le mani nel sacco, o per meglio dire nella droga. Tre marocchini, fra i 41 e i 28 anni, che all’imbrunire di ogni sera, nel tratto delle Mura degli Angeli, fra il torrione e il Baluardo, spacciavano all’aria aperta hashish.

Un traffico che non è rimasto inosservato dai molti podisti delle mura che hanno avvertito i carabinieri. Così le indagini, con i metodi tradizionali. I militari, vestiti da podisti, da settimane li pedinavano e dopo essere venuti a conoscenza di ogni loro movimento ieri sera sono intervenuti e li hanno arrestati. Solo uno di loro al momento delle manette ha cercato di scappare gettando la bici contro un militare.

Subito dopo l’arresto sono scattate anche le perquisizioni, in un appartamento di via Boiardo, la base dello spaccio. Lì sono stati rinvenuti 860 grammi di droga, che avrebbero fruttato circa 10mila euro, un coltello per tagliare la roba che sulle Mura, tuttavia, ad ogni cliente veniva ceduta in piccole dosi strappate con i denti e 800euro, probabile provento dello spaccio.

Uno dei tre, Abde Samade Fikare, 31 anni, era stato arrestato cinque anni fa per spaccio e solo a giugno dell’ano scorso era uscito dal carcere.

Arresto anche per una coppia di nigeriani, le 24 e lui 27 anni, residenti in via Paolo V e che spacciava cocaina salendo nelle auto dei clienti.

Ad agire questa volta è stata la guardia di finanza che ha arrestato la donna proprio mentre era in auto con un cliente. Stessa sorte per il compagno che usciva di casa con altra cocaina pronta per essere venduta. L’appartamento in cui vivevano è stato posto sotto sequestro.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120405_05.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *