SPAL: per Semplici a Bergamo se la può giocare

Anche se mancheranno Fares, Felipe e Schiattarella. Tornano Costa e Vicari. Servirà tempo prima di vedere Jankovic

Dura, durissima, sul campo della lanciatissima Atalanta, ma in casa Spal si pensa alla gara di andata e si confida sulla compattezza che la squadra ha messo in vetrina dall’inizio del girone di ritorno. A Bergamo però Semplici dovrà fare i conti con le squalifiche di Fares e Felipe, parsi, in questo periodo, tra i più utili alla causa del gruppo biancoazzurro. L’esterno, gol di Parma a parte, valida alternativa sulla corsia mancina alle incursioni di Lazzari sul fronte opposto, il difensore capace di prendere per mano un reparto in cui, anche grazie al mestiere di Viviano, le distrazioni, spesso pagate a caro prezzo nel girone di andata, hanno subito un evidente calo. Proprio questi forfait, entrambi per squalifica, sono stati al centro degli interrogatvi della settimana portando a chiedersi se Semplici, considerando anche le qualità del trio Ilicic-Gomez-Zapata, la rivelazione di Missiroli in regia e la disponibilità di Murgia, possa aver pensato anche a un cambio di modulo, rispetto ai prevedibili inserimenti di Costa a sinistra e Vicari al centro della retroguardia. Domanda a cui il tecnico spallino ha risposto piuttosto esplicitamente “Non ci dovrebbero essere novità particolari -ha affermato alla vigilia della trasferta di Bergamo-. Ho sempre detto di poter contare su venti titolari. Le scelte di norma cadono su chi al momento è più affidabile, sta meglio, gli eventuali sostituti, nel caso questa settimana Costa e Vicari, mi lasciano sereno, anche se ci aspetta l’avversario più in forma del momento”. -Come si potrà arrestarne marcia?- “I ragazzi sono consapevoli del periodo positivo che attraversano, stanno acquisendo la mentalità giusta questo tipo campionato” -La Spal di Semplici ha sempre fatto risultato con l’Atalanta- “Siamo stati bravi ad approfittare di momenti particolari dei nostri avversari, chiamati ad impegni ravvicinati. Ci riprovemo. Servirà quel piglio che abbiamo messo in campo ultimamente. Bisognerà avere sul piano fisico e dell’aggressione tanta determinazione, oltre che attenzione sul piano tattico. Miglior attacco del campionato(48 gol), anche se concedono qualcosa nel reparto arretrato(30 reti subite, le stesse della Spal), ma i difensori si trasformano in attaccanti aggiunti, sfruttando tutta loro forza fisica. Speriamo anche nella legge dei grandi numeri, prima o poi in un passo falso possono incappare anche le squadre più attrezzate”. -Conferma per Missiroli in regia, dopo la squalifica tornerà Petagna?- “Con il Torino mi serviva in mezzo al campo un giocatore di stazza -ha precisato Semplici-, anche se considero l’ex centrocampista del Sassuolo più una nezz’ala. Devo dire che domenica scorsa ha fatto bene. Vedremo, Valdifiori sta bene, mentre Schiattarella non potrà far parte dei convocati, per i problemi muscolari con cui sta confrontandosi da una decina di giorni. In attacco posso contare su giocatori più che mai affidabili. O all’inizio, o a gara in corso ci sarà spazio per tutti” -E i nuovi?- “Murgia è pronto, lo ha già dimostrato con il Torino. Regini sta ritrovando anche la condizione atletica, a gara in corso è in grado di dare, anche grazie all’esperienza, il suo contributo. A Jankovic, reduce dall’intervento chirurgico di cui siete a conoscenza, servirà più tempo, anche per potersi allenare con la squadra. E’ un giocatore che anch’io -ha concluso Semplici- devo scoprire. Certamente non è un mezz’ala, direi un trequartista, una seconda punta. Mi sembra un ragazzo intelligente, anche se abbiamo potuto scambiare poche parole, ancora non parla l’italiano, anche se lo capisce perfettamente”.
Spal che quindi potrebbe presentarsi con Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Valoti, Missiroli, Kurtic, Costa; Paloschi, Petagna. Sul fronte opposto nessun problema di organico per Gasperini, che dovrebbe affidarsi al collaudato 3-4-1-2, che regala gol a grappoli e spettacolo, con Berisha; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata. Dirigerà Davide Massa della sezione di Imperia. Fischio di inizio alle ore 15.00. Radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio International.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *