SPAL – Semplici: “Siamo sulla strada giusta”

Il tecnico, per far risultato con la Fiorentina, invoca più concretezza in avanti e maggior attenzione in difesa

Confronto sempre particolare quella con la Fiorentina per Leonardo Sempici, nato e cresciuto nel capoluogo toscano, con la Viola nel cuore. “Sotto questo profilo ero emotivamente più preso nelle precedenti occasioni, ormai -ha affermato l’allanatore della Spal- è la quarta volta che affronto la squadra della mia città, poi giocare di fronte al nostro pubblico è ben diverso. Mi auguro, come in occasione della partita con il Torino ci sorregga, anche qualora dovessimo trovarci in difficoltà”. -Che differenze o analogie possono esserci tra la gara di Bergamo e quella con la Fiorentina?- “Entrambe le squadre -ha precisato Semplici- praticano un calcio molto offensivo. Quella di Pioli è vistosamente cresciuta con l’innesto di Muriel, ma non dobbiamo solo pensare all’attaccante colombiano, Chiesa o Simeone, tutto l’organico viola è di alti livelli”. -Come si potrà limitare il potenziale della Fiorentina?- “Cercheremo di aggredire i nostri avversari in tutte le zone, non dobbiamo farli ragionare. Necessario essere concentrati anche in fase di non possesso, cosa in alcuni frangenti non riuscitaci a Bergamo. Con l’Atalanta abbiamo incassato due gol su lanci in profondità. Vanno corretti certi meccanismi, per evitare di lasciare liberi giocatori avversari davanti alla nostra porta. Attenti alle letture nei vari momenti nella gara. Impensabile tenere il pallino 90’. In quei frangenti necessario essere molto concentrati, specie in fase difensiva. Poi sarà opportuno essere più concreti davanti. Certamente -ha proseguito Semplici- non snatureremo il nostro modo di interpretare le gare. L’obiettivo è sempre quello di far punti attraverso il gioco”. -All’andata a Firenze una delle prove più negative della stagione- “La peggior partita in assoluto -ha voluto ribadire il tecnico spallino-. Ora siamo in un periodo diverso, reduci da una serie di buone prove. A prescindere dai risultati, siamo in crescita, dobbiamo però ancora migliorare sul piano dell’aggressivita e negli ultimi venti metri” -Peccato per la squalifica di Missiroli, che nel suo nuovo ruolo di perno del centrocampo, stava diventando un importante punto di riferimento per tutta la squadra- “Non mi mancano le alternative, posso scegliere tra Schiattarella e Valdifiori. Murgia, che sta avvicinandosi alla condizione ottimale, eventualmente potrebbe essere impiegato con mezz’ala, in alternativa a Valoti, che ultimamente ha assicurato un contributo importante”. -Bonifazi e Jankovic?- “Kevin ha recuperato, quindi è disponibile, anche in questo caso abbiamo varie soluzioni, visto che rientrerà dalla squalifica Felipe (e sono disponibili anche Vicari e a Regini ndr). Per quanto riguarda Jankovic vedremo come procederà il processo di recupero la prossima settimana. A Sassuolo, o la settimana successiva con la Sampdoria, potrebbe trovar posto tra i convocati, per iniziare gradualmente a prendere contatto con questa, per lui, nuova realtà del calcio italiano”. -Ultimamente Lazzari pare un po’ appannato- “Sta soffrendo dopo l’infortunio alla caviglia. Deve però stare tranquillo, sa che gode della fiducia di tutti. La mia, quella della società, dei compagni e dei tifosi. Non si deve preoccupare. Sono momenti che capitano nella carriera di un giocatore, importanti -ha concluso l’allenatore della Spal- anche per la crescita e la maturazione. Sono convinto già dalla gara con la Fiorentina di rivedere il Lazzari che tutti conosciamo”.
Semplici, che non sarà l’unico ex della partita, visti i trascorsi in viola di Viviano, Felipe e Kurtic, lascia quindi aperti ancora alcuni interrogativi di formazione. A quelli specificati in difesa e a centrocampo, si può aggiungere il ballottaggio in attacco Paloschi-Antenucci. Un possibile undici iniziale potrebbe essere: Viviano; Cionek, Felipe, Bonifazi; Lazzari, Valoti, Valdifiori, Kurtic, Fares; Paloschi, Petagna. Sul fronte opposto Pioli, che dovrà rinunciare a capitan Pezzella ed a Miralles, proporrà un 4-3-3 prevedibilmente con Lafont; Ceccherini, Milenkovic, Victor Hugo, Biraghi; Benassi, Fernandes, Veretout; Chiesa, Simeone, Muriel. Si gioca alle 12.30, gara affidata a Luca Pairetto, della sezione di Nichelino. Radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio International. Venduti 4.346 biglietti, compresi i 1.379 del settore ospiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *