SPAL: con il Napoli per continuare la corsa verso l’alto, in attesa del rinnovo con Semplici. Primavera in finale

Il decimo posto è un sogno, ma non un’utopia, tecnico e società sempre più vicini al sesto anno insieme

Da quando è tornata in serie A, dopo settantatré partite, quella con il Napoli è la prima che la squadra di Semplici affronta a giochi fatti. “E’ bellissimo aver raggiunto questo traguardo, a tre giornate dalla conclusione del campionato -ha tenuto sottolineare l’allenatore della formazione ferrarese-, ma non vogliamo sentirci appagati”. -C’è l’obiettivo decimo posto- “Ci proveremo, ma viviamo alla giornata.-ha sottolineato Semplici-. Ora pensiamo al Napoli, squadra di grandi valori sotto ogni profilo, fisicamente e tecnicoamente. Per far punti servirà una prestazione eccezionale. Faremo di tutto per regalare ai nostri tifosi un’altra soddisfazione, dopo quelle con Roma, Lazio e Juventus”. -Difficile tenere alta la concentrazione dopo aver tagliato il traguardo salvezza?- “Ci può stare un certo rilassamento -non ha potuto nascondere l’allenatore della Spal-, da nove mesi non abbiamo mai staccata la spina, da giovedì con il mio staff abbiamo comunque cercato di rimetterci al lavoro con massima concentrazione. Anche il fatto di essere attesi da un finale di stagione con grandi avversari sotto questo profilo può esserci di aiuto. Desidero ringraziare i miei ragazzi, anche chi ha giocato meno, per aver dato dimostrazione di grandissima professionalità tecnica e morale, bravi a fare quadrato e trovare compattezza pure nei momenti più delicati. Specie questo aspetto si è rivelato determinante per raggiungere il nostro obiettivo. Un lavoro di tutto il gruppo, iniziato dal momento in cui questa squadra è stata costruita. Da quando sono a Ferrara si è sempre guardato prima all’uomo poi al giocatore, scelte che si sono dimostrate azzeccate”. -Nelle scorse settimane era emersa la possibilità che, una volta raggiunta la salvezza, ci sarebbe stato spazio per chi in precedenza aveva visto meno il campo, sarà così?- “No -è stata la secca risposta del tecnico spallino- in campo andrà miglior formazione possibile. Eventualmente qualche cambio ma solo per problemi fisici, come ad esempio quelle di Kurtic, alle prese con una forte contusione ad un piede. Se non ce la dovesse fare potrò scegliere tra Schiattarella e Valoti, con anche Jankovic, nel caso impiegato in una posizione diversa, pronto ad essere utilizzato. Siamo un pò tutti curiosi di conoscere, anche per il futuro, quale potrebbe essere il suo apporto”.-Parla di futuro, come dire che Semplici sarà sulla panchina della Spal anche la prossima stagione…- “Non voglio più parlare di questo argomento fino al termine del campionato -ha risposto seccamente il tecnico biancoazzurro-, a ogni mia parola ultimamente è stata data un’interpretazione, anche divergente. Non ho più niente da aggiungere a quanto detto in questo periodo. Dopo l’ultima partita mi incontrerò con la società e se i programmi coincideranno il matrimonio sarà celebrato”. Sensazioni? Tutti pronti al Semplici sestus. Tornado alla sfida con il Napoli, l’unico dubbio resta quello legato alla disponibilità di Kurtic, lasciando aperto questo interrogativo, probabile vedere una Spal con Gomis; Bonifazi, Vicari, Felipe; Lazzari, Murgia, Missiroli, Kurtic, Fares; Petagna, Floccari. Ancelotti dovrebbe rispondere con l’atteso ex Meret tra i pali; Hisay, Albiol, Koulibaly, Ghoulan; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Milik, Younes. Fischio di inizzio alle ore 18.00 di Eugenio Abbatista, della sezione di Molfetta. Radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio International. Sono 4.918 i biglietti venduti, di cui 797 per il settore ospiti. Week-end che si apre con buone notizie in casa Spal, grazie al successo   2-1 della Primavera sull’Ascoli(6’ Spina, 87’ Ielo). La squadra di Cottafava si giocherà la promozione nel torneo Primavera1 con la Lazio, che ha avuto la meglio 3-1 sul Lecce. La finale a Fornello sul campo della formazione capitolina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *