SPAL: sfida di bassa classifica con il Milan

Ferraresi che proveranno ad aprofittare del momento critico della squadra di Pioli

La classifica dice che nel confronto tra Milan e Spal sono in palio punti salvezza. La realtà è che le ambizioni della squadra di Pioli sono di statura notevolmente superiore a quella della formazione del suo collega Semplici. Una situazione che, psicologicamente, può avvantaggiare l’undici ferrarese, che si presenta alla sfida di San Siro con il morale ben saldo ed una dose di autostima cresciuta, dopo il pareggio con il Napoli. Spal che quindi dovrebbe cercare di sfruttare questa occasione e portare a casa i primi punti nei confronti diretti con il Milan da cui, da quando ha fatto ritorno in serie A, è sempre uscita a mani vuote. “Non dobbiamo guardare la classifica, ma i valori dei due organici -ha esordito con una scontata affermazione, alla vigilia della trasferta al Meazza, Leonardo Semplici- squadra costruita con altri obiettivi valori diversi. Per cancellare lo “0” dei punti in trasferta dovremo utilizzare le armi messe in campo con Napoli. Furore, determinazione e cattiveria agonistica, ma anche migliorare in alcuni aspetti”. Quali?- “Evitare di perdere palloni in uscita, con la qualità dei giocatori della serie, A è pericolosissimo. Garantire maggiore profondità ai nostri attaccanti. Essere più aggressivi, pronti ad uscire per non concedere libertà ai nostri avversari nel tiro da fuori, anche se abbiamo subito alcuni gol con conclusioni deviate o sbucate tra mille gambe. Comunque -ha proseguito Semplici- per muovere la classifica dovremo fare una partita straordinaria, con quella convinzione fino a oggi mancata in trasferta, mentre in casa, con la spinta dei nostri tifosi, dimostriamo maggiore personalità. Dobbiamo tirar fuori tutto il nostro carattere anche lontano dal Mazza”. -Situazione infortunati?- “Kurtic e Igor, usciti anzitempo con il Napoli, hanno recuperato. Di Francesco non è ancora pronto, potrebbe tornare a disposizione, ma solo per uno spezzone di partita, per la trasferta di Udine. Valuteremo la situazione, anche con lo staff medico, nelle ultime ore ma -ha concluso Semplici- non ci saranno molte varianti rispetto alla gara con il Napoli. Due o, al massimo, tre cambi”.
Azzardiamo che quindi la Spal potrebbe presentarsi con Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Strefezza, Murgia, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna. Stefano Pioli, che nelle prime due gare sulla panchina rossonera, ha raccolto solo un punto, dovrebbe affidarsi a Donnarumma; Leo Duarte, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Paquetà, Bennacer, Kessiè; Suso, Piatek, Chalanouglu. Sono 486 i biglietti venduti nel settore ospiti del Meazza. Per Spal-Sampdoria 937. Fischio di inizio alle ore 21.00 di Marco Piccinini della sezione di Forlì, con alla VAR Chiffi e Alassio. Radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio International.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.