SPAL: Semplici vede una squadra in crescita

Con il Genoa potrà contare su Petagna, Di Francesco e Strefezza, ma non toglie i veli alla formazione

Nessuno la vuole dipengere come gara dentro o fuori, giustamente anche perchè alla fine della stagione mancano ancora ventisei partite e la zona salvezza è distante solo un punto, ma quella con il Genoa è una sfida dalla quale si attendono molte risposte ai tanti interrogativi che in questo momento si rincorrono attorno alla Spal. “Siamo consapevoli -ha affermato Semplici alla vigilia del match con i rossoblu- delle difficoltà che dovremo affrontare fino alla conclusione della stagione. Siamo pronti psicologicamente. Sappiamo che quando ti ritrovi in determinate posizioni di classifica la pressione è costantemente all’ordine del giorno” -Anche il Genoa, sotto questo profilo, non sta benissimo- “Noi vogliamo fare la partita, con un avversario di valore, partito con aspettative ben diverse dalle nostre. L’abbiamo ammirato con Juventus e Napoli, ottime capacità palleggio, giocatori di qualità pronti a ripartire dal basso. Dovremo capire quando provare aggredirli, per limitare queste qualità. Ci mancano solo i risultati, sono soddisfatto del gioco espresso dalla squadra, il trend è di crescita, per questo vedo positivo”. -Come stanno Strefezza e Petagna? Di Francesco è pronto?- “Petagna e Strefezza -ha assicurato Semplici- da alcuni giorni sono tornati ad allenarsi con regolarità. Di Francesco è da considerarsi recuperato, ma non ha i 90’ nelle gambe. Decideremo se farlo partire dall’inizio o inserirlo a gara in corso”. -Tomovic e Cionek squalificati, in questi giorni ha tenuto banco l’interrogativo sul modulo- “Come sempre, abbiamo provato più soluzioni. Dovessimo giocare a tre -ha precisato l’allenatore della Spal- toccherà a Vicari-Felipe-Igor, con la difesa a quattro il reparto verrebbe completato da Sala, che non vedo come centrale”. Spal che quindi potrebbe presentarsi con Berisha; Vicari, Felipe, Igor; Strefezza, Missiroli, Valdifiori, Kurtic, Reca; Floccari, Petagna. Thiago Mottta che deve fare i conti con l’infortunio di Kouame, per il quale è previsto un lungo stop, ma per il resto avrà a disposizione i gruppo al completo dovrebbe rispondere con Radu; Ghiglione, Romero, Zapata, Criscito; Cassata, Schine, Lerager; Pandev, Pinamonti, Agudelo. Fischio di inizio alle 20.45 di Piero Giacomelli della sezione di Trieste, alla VAR Valeri e Fiorito. Radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio International.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *