SPAL: in Coppa con il Monza per proseguire la serie positiva

Marino darà spazio a chi ultimamente è stato meno impiegato. Torna CastroSpal e Monza si sfiderrano per quarto turno di Coppa Italia. La vincente se la vedrà con il Sassuolo. Su entrambi i fronti priorità al campionato. Spazio quindi a molti elementi ultimante meno utilizzati. “Vogliamo passare il turno -ha, con determinazione, voluto sottolineare Pasquale Marino-, abbiamo qualche problema nel reparto arretrato, per il resto tante possibilità di scelta sia sugli esterni che in attacco. Certamente non ci saranno Berisha, Ranieri, Vicari e Viviami. Non sappiamo chi di loro potrà recuperare per la partita di Chiavari”. -Con il Pescara si è rivisto Paloschi…- “Era al rientro dopo una lunga assenza -ha affermato il tecnico spallino-, ma ha dato un buon contributo. E’ un giocatore importante, tutto il gruppo sta crescendo, ad iniziare dai giovani che, tengo ancora una volta a ribadire, sono tra i migliori della categoria”. Nell’elenco degli indisponbili che sono, oltre a Ranieri e Salvatore Esposito squalificati, Berisha, Vicari e Viviani, non figura Floccari, che però Marino ha chiaramento affermato da alcuni giorni si allena in gruppo, ma non ancora pronto per una partita ufficiale. Si rivedrà invece Castro, che in Coppa può essere utilizzato, in attesa di scontare l’ultima delle tre giornate di squalifica lunedì a Chiavari. Con tanti punti interrogativi, si potrebbe ipotizzare uno schieramento iniziale con Thiam; Spaltro, Okoli, Sernicola; Strefezza, Missiroli, Murgia, Sala; Castro; Paloschi, Brignola. Il Monza, sulla cui panchina siederà Alessandro Lazzarini, visto che Cristian Brocchi è in convalescenza dopo la colica renale ed il relativo intervento che lo ha costretto a saltare anche la trasferta di Lignano, potrebbe presentarsi con Di Gregorio; Lepore, Scaglia, Pirola, Sampirisi; Colpani, Fossati, Barillà; Machin; Maric, Marin. Fischio di inizio di Marco Piccinini della sezione di Forlì, alle ore 14.30. Radiocronaca diretta su RadioInternational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *