SPAL: a Benevento per chiudere la stagione con un sorriso

In attesa delle notizie sui programmi societari, a partire dalle indicazioni sulla struttura tecnica

La Spal finisce la stagione a Benevento, dove era iniziata in Coppa Italia e con la squadra che ha visto il debutto sulla panchina biancoazzurra, nell’ultimo turno del girone di andata, di Roberto Venturato. Per i Campani, che hanno sprecato un paio di settimane fa, perdendo in casa con la Ternana, il match-ball per la promozione diretta, resta aperta la strada che porta alla serie A attraverso i play-off, in palio punti importanti per il posizionamento nella griglia degli spareggi. Uno stimolo, seppur non di primissimo piano, certamente superiore a quello che può animare i giocatori della Spal. “Vogliamo finire bene una stagione -ha esordito Venturato, presentando il confronto del Vigorito-, al termine della quale non posso dichiararmi pienamente soddisfatto. Abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato, ma non posso nascondere che abbiamo lasciato per strada alcuni punti anche per nostre responsabilità”. -Possiamo prevedere spazio a un buon numero di giocatori che nell’ultimo periodo poco utilizzati?- “Ho ancora tanti dubbi sulla formazione -ha risposto l’allenatore della Spal-, la decisioni definitive le prendere poche ore prima dell’inizio della partita. Tengo solo sottolineare che le scelte cadranno sui giocatori che riterrò darmi le maggiori garanzie”. -Finisce il campionato, Vedremo Venturato sulla panchina della Spal anche la prossima stagione?- “Premesso che il mio contratto scade nel 2023 -ha puntualizzato l’allenatore della formazione ferrarese-, sono comunque scelte che vanno fatte confrontandosi con la società. A me non dispiacerebbe lavorare per ottenere risultati migliori a quelli di questo campionato. Ci penseremo nei prossimi giorni, in questo momento sono concentrato sulla partita di Benevento, dove faremo di tutto per chiudere bene la stagione”. Come sottolineato in più occasioni dal presidente Joe Tacopina, le strategie societarie saranno definite a breve. Giustamente non si vuole perdere tempo. E’ possibile che già la prossima settimana vengano alla luce le scelte che, da logica, partiranno dal settore tecnico, che dovrà, tenendo in considerazione il budget messo a disposizione dalla società, gettarsi a capofitto nella campagna acquisti e cessioni. Tornando alla gara di Benevento, per la quale non saranno a disposizione Zanellato squalificato e gli infortunati Meccariello, che quindi tornerà nella sua città da spettatore, Rossi, Viviani, Heindereich e Peda, difficile intuire le intenzioni di Venturato. Si potrebbe azzardare una Spal con Pomini; Dickmann, Vicari, Capradossi, Tripaldelli; Da Riva, Esposito, Mora; D’Orazio; Melchiorri, Colombo. Caserta, che ha perso l’ex Moncini, potrebbe contrapporre Paleari; Elia, Vogliacco, Barba, Foulon; Ionita, Viviani, Acampora; Insigne, Lapadula, Farias. Fischio di inizio alle ore 20.30 di Antonio Giua della sezione di Olbia. Radiocronaca diretta su RadioInternational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.