SPAL: a Pistoia bisogna far punti – INTERVISTA A LEONARDO SEMPLICI

spal-ancona_pp

Dopo quattro sconfitte e la caduta nella parte bassa della classifica

Con il pesante fardello di quattro partite senza punti, 470 minuti in astinjenza da gol, solo tre lunghezze di vantaggio sulla zona play-out, lo sbiadito ricordo del secondo posto occupato alla decima giornata, la Spal si presenta alla trasferta di Pistoia. Avversario più osticoco la truppa di Leonardo Semplici non lo avrebbe potuto trovare. Toscani che viaggiano sulle ali dell’entusiamo. Quarto posto, a quota 26, con uno score stile Juventus in casa dove, dopo la sconfitta nella gara di esordio con l’Ascoli, hanno conquistato sei successi e un solo pareggio, nel derby con il Pontedera. Ulteriore motivo per mettere nelle condizioni Giani e compagni di affrontare l’ultimo confronto del 2014 con la massima determinazione, con tante motivazioni. A prescindere da quella relativa all’assoluta necessità di far punti, per evitare di trascorre un Natale in zona “rossa”, gli spallini saranno animati dal desiderio di dinmostrare che l’attuale classifica è bugiardia e non rispecchia i loro valori che, è opinione comune comune, siano superiori a quelli che dicono i numeri. Inoltre per vari biancoazzurri potrebbe essere l’ultima occasione per meritarsi la conferma nell’organico della formazione ferrarese anche per il girone di ritorno, evitando di finire sulla lista dei candidati alla cessione nella sessione di mercato che si aprirà dopo l’ultima gara dell’andata, quella in programma alle 20.45 di lunedì 5 gennaio al Mazza con la Reggiana. A Pistoia Smplici ha detto chiaramente voler confermare il 4-4-3, ovvero lo stesso modulo utlizzato al suo debutto al Mazza domenica scorsa con la Carrarese ed al quale dovrebbe affidarsi anche nel 2015. Indisponibili Filippini e De Cenco, entrambi squalificati, il tecnico spallino dovrebbe presentare Menegatti; Lazzari, Aldrovandi, Gasparetto, Giani; Landi, Togni, Gentile; Di Quinzio, Fioretti, Finotto. Sul fronte opposto, sempre out il bomber Romeo, Cristiano Lucarelli, per tradizione stende una cortina fumogena sulle sue intenzioni, non lasciando trapelare lo schieramento al quale apporta costantemente, anche a sorpresa, modifiche. Si può comunque ipotizzare un modulo speculare a quello della Spal, quindi 4-3-3, meno semplice azzeccare gli attori. Un possibile undici di partenza potrebbe vedere in campo: Olczak; Celiento, Falasco, Di Bari, Frascatore; Calvano, Mungo, Vassallo; Falzerano, Tripoli, Piscitella. Si gioca alle 14.30. Dirige Illuzzi di Molfetta. Radiocronaca diretta sulle frequenze di ReteAlfa. Sui canali di Telestense, dalle 14.15, Domenica con Te….. Telecronaca sabato e domenica alle ore 21.30.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/semplici-spal-19-12-14.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/semplici-spal-19-12-14.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.