SPAL: affrontare il Frosinone con la determinazione e la convinzione di Brescia

Per tornare ritorno alla vittoria interna, da troppo tempo vanamente inseguita, che potrebbe portare alle salvezza anticipata

Da una parte la Spal con l’assoluta necessità di far punti per evitare i play-out, dall’altra il Frosinone che non vuol lasciarsi sfuggire la possibilità di assicurarsi un posto in zona play-off, con, per centrare l’obiettivo, da gestire tre lunghezze di vantaggio sul Perugia. Evidente l’importanza della posta in palio per la squadra di Venturato, alla ricerca della quarta vittoria interna stagionale(mai la formazione ferrarese ha fatto peggio in serie B) e quella di Grosso che in trasferta non vince da otto turni. I Ciociari, seppur ancora privi dell’ariete Charpentier e Lulic, potranno contare su elementi di notevoli qualità tecniche quali l’emergente Zerbin, destinato a tornare a fine stagione al Napoli, Canotto, Ciano e Garritano. A questi va aggiunto Gatti, difensore goleador, vera rivelazione, che la Juve ha recentemente messo sotto contratto, vedendo in lui il possibile erede di Bonucci e Chiellini. La relativa continuità è parsa il punto debole del Frosinone, che gioca un calcio offensivo, ma concede spazi agli avversari. Una situazione che la Spal dovrà cercare di sfruttare, puntando a ripetere, sul piano della determinazione e della concentrazione, la prestazione di Brescia, in attesa di conoscere come saranno andate le cose per l’Alessandria, impegnata a Parma, e il Cosenza che riceverà il Pisa. “E’ proprio questo il nostro obiettivo -ha esordito Roberto Venturato, presentando il confronto con il Frosinone- scendere in campo con l’atteggiamento della gara di lunedì scorso. Così facendo saremmo in grado di esprimere i nostri valori tecnici. Come a Brescia, troveremo un avversario motivatissimo e con grandi qualità, come testimonia la classifica. Giocatori come Canotto, Zerbin, Ciano e Novakovic, possono risolvere la partita con giocate individuali e, al tempo stesso, sanno come gestire i vari momenti della gara” -Non ci saranno Da Riva e Mancuso squalificati e gli infortunati Rossi e Viviani, tanti interrogativi sulla formazione, compreso quello relativo al portiere- “C’è una certa attenzione su Thiam -ha precisato il tecnico biancoazzurro- per il resto, come mia abitudine, sto vagliando attentamente le varie opportunità. Le scelte definitive matureranno anche dopo aver verificato l’atteggiamento dei nostri avversari. Tra Crociata e Pinato potrei tenere in considerazione chi ha più fisicità, anche per assicurare un certo contributo sulle palle alte. In attacco non nascondo che Latte Lath sta facendo molto bene, ma è doveroso ricordare che è reduce da un lungo stop. Vedremo, non escludo la possibilità di inserimento nella formazione iniziale”. -I tifosi si sono mobilitati, coscienti dell’importanza della posta in palio- “Sappiamo -ha tenuto sottolineare Venturato- che potremo contare sul loro apporto. Ci sono sempre stati vicini. Non dovremo mia finire di ringraziarli. Noi, come loro, vogliamo salvarci prima possibile. Faremo di tutto per centrare il minimo obbiettivo rimastoci a disposizione. Sinceramente non pensavo potessimo ritrovarci in questa situazione a 180’ dalla conclusione del campionato. Ci manca una decina di punti che, per come abbiamo giocato, avremmo meritato. Inutile ora guardarsi alle spalle. Dobbiamo solo pensare a questa partita. Abbiamo le qualità per portare a casa una vittoria che potrebbe essere fondamentale, dovremo però stare in campo mantenendo la massima concentrazione, dal primo all’ultimo minuto”.
Venturato potrebbe quindi affidarsi a Thiam; Dickmann, Capradossi, Meccariello, Celia; Zanellato, Esposito, Mora; Pinato; Latte Lath, Vido. Grosso, che dovrà rinunciare a potrebbe contrapporre gli stessi undici che hanno rifilato il poker al Monza: Minelli; Zampano, Gatti, Szyminski; Cotali, Garritano, Ricci, Boloca; Ciano, Novakovic, Zerbin. Si gioca alle 14.00, in contemporanea con tutte le gare delle rivali di Spal e Frosinone. Gara affidata alla direzione arbitrale di Gianluca Aureliano della sezione di Bologna. Radiocronaca diretta su RadioInternational.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.