SPAL: con la Roma almeno provaci, per Di Biagio fatale l’addio di Vagnati

Il Pronostico tutto per i giallorossi, ma non ci si deve arrendere prima di scendere in campo, il tecnico si è sentito privo di riferimenti dopo la partenza del direttore

Difficile pensare che la Spal possa essere in grado di uscire dalla sfida con la Roma con un risultato positivo. Alla squadra di Di Biagio corre però l’obbligo di provare a mettere il bastone tra le ruote ai giallorossi a caccia di punti per garantirsi un posto in Europa. “Spero di vedere i miei ragazzi -ha esordito Gigi Di Biagio, alla vigilia del match con la sua ex squadra- scendere in campo con le energie psicologiche e fisiche per superare questo particolare momento. L’umore è pessimo. Purtroppo ci sono tanti problemi come gli infortuni di Castro e Floccari”. -Ci sarà la sua Roma- “A me deve interessare solo la Spal, Inter, Brescia, Roma una dopo l’altra, il mio passato, ma in questo momento ho ben altri pensieri”. -Tanti gol subiti- “Abbiamo problemi di lettura -ha puntualizzato Di Biagio- non è questione di moduli, quando le cose vanno male si può parlare di tutto, tattica, condizione fisica, mancanza del pubblico, COVID. L’emblema di questa stagione è stata la partita di Brescia, dovevamo vincere 3 a 0, poi sappiamo come è andata a finire, con l’ennesimo gol subito a tempo scaduto…. Dopo la pausa, per un motivo o per l’altro non sono arrivate vittorie, ci è mancata la scintilla. Sono arrivato in una situazione catastrofica, ultimi in classifica, dieci infortunati. Responsabilità di tutti, mie, dei giocator, dirigenti, società. Al ritorno dopo lo stop, mi sono trovato senza il Direttore, che aveva scelto e conosceva i giocatori, oltre ad alcuni altri personaggi ai quali facevo riferimento. Io ho comunque continuato a crederci, almeno fino alla partita con il Genoa. Anche dopo le sconfitta con Cagliari e Sampdoria ho provato a ricaricare i miei ragazzi, ma non è stato possibile“.
Di Biagio, senza Berisha, Castro e Floccari, con Fares e Di Francesco non al top, potrebbe affidarsi a Letica; Cionek, Vicari, Bonifazi, Reca; Murgia, Valdifiori, Dabo, Strefezza: Cerri, Petagna. Fonseca, che non potrà contare su Zaniolo, Santon, Ibanez e Fazio, potrebbe rispondere con Paul Lopez; Mancini, Smalling, Kolarov; Zappacosta, Veretout, Cristante, Spinazzola; Carles Perez, Mkhitaryan; Dzeko. Designato a dirigere il confronto, che avrà inizio alle 21.45, con radiocronaca diretta su RadioInternational, Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo, in sala VAR la coppia Abisso-Manganelli.

Un pensiero su “SPAL: con la Roma almeno provaci, per Di Biagio fatale l’addio di Vagnati

  • 21/07/2020 in 20:32
    Permalink

    dai mister hai trovato la causa dei tuoi insuccessi…se il buon vagnati rimaneva ne vincevi dieci su dieci…e invece…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *