SPAL: altro rinvio, tutto nelle mani del Gioiello

Il decreto 74/2012 sul terremoto ha evitato l’avvio della procedura fallimentare della Spal. L’azienda Cornacchini bus di Bondeno, zona colpita dal sisma, ha infatti presentato istanza citando il decreto sopraindicato, chiedendo il rinvio al 31 luglio per evitare di dover incorrere nella revocatoria e quindi restituire quanto incassato negli ultimi dodici mesi. Il Giudice Giusberti, che, dopo aver sentito gli avvocati dei creditori, era parso intenzionato ad avviare la procedura fallimentare, si è riservato ogni decisione, anche se la sensazione unanime è che accetterrà la richiesta dell’Avv. Bonifazzi, che rappresenta l’azienda Cornacchini. Evitato, almeno in tempi brevi il fallimento, la proprietà della Spal dovrà reperire le risorse per iscrivere la squadra al campionato. In merito l’Avv. Poldaretti, che rappresenta Butelli, che ha disertato il tribunale, anche se era a Ferrara, ha affermato che, grazie a due fidejussioni  della finanziaria Il Gioiello, maturate dalla cessione del fotovoltaico, si provvederà a tutto quanto necessario per garantire la continuità anche sportiva. Operazione che il legale del titolare della Trasea si augura possa essere formalizzata nelle prossime ore. Di tono opposto le altre opinioni, specie quelle dei legali dei creditori, che hanno espresso molti timori e  perplessità, su tutti l’Avv. Mattia Grassani che ha affermato: “Il terremoto ha salvato la Spal, che però non si iscriverà al prossimo campionato”. Se così dovesse essere il calcio a Ferrara potrebbe rinascere solo grazie alla costituzione di una nuova società che avrebbe l’opportunità di richiedere la partecipazione ad un torneo dilettantistico, serie D o Eccellenza, a meno che in questi giorni, che si profilano caldissimi e ricchi di incognite e timori, non possa essere trovato un punto di intesa tra l’attuale proprietà ed altri imprenditori facoltosi e che abbiano realmente a cuore le sorti biancoazzurre.

Un pensiero su “SPAL: altro rinvio, tutto nelle mani del Gioiello

  • 20/06/2012 in 15:06
    Permalink

    E’ una vergogna! A questo punto come organizzeranno la prossima stagione questi farabutti (POZZI in primis)?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *