SPAL: arrivano Fares e Dickman

dickman
Lorenzo Dickman

Esterni provenienti da Verona e Novara

Mohamed Salim Fares e Lorenzo Dickman, rispettivamente in arrivo dal Verona e dal Novara, saranno due dei quattro esterni che andranno a far parte della rosa della Spal per il prossimo campionato. Entrami nati nel 1996 e quindi non andranno a pesare sul condizionante listone. Nell’organico di Semplici prenderanno il posto di Mattiello e Pa Konate. Se non partirà Lazzari, considerata la conferma di Costa, per quanto riguarda le corsie, la situazione può considerasi definita. L’esterno francoalgerino, cresciuto nel settore giovanile dell’Hellas, nelle ultime tre stagioni ha collezionato con la maglia gialloblu 55 presenze, senza mai trovare la via della rete. I tifosi della Spal lo ricordano per l’autogol che ha consentito alla loro squadra di riportarsi in parità nel match giocato al Bentegodi lo scorso 29 aprile. Può essere utilizzato indipendentemente a destra o a sinistra. Dickman, che è nato a Milano, ha sempre giocato in B e C nel Novara, 108 i gettoni di presenza e 6 gol.

Vecchio pallino di Davide Vagnati, che lo insegue da un paio di stagioni. Destro, rispetto a Fares, è più propenso alla fase difensiva, anche se non disdegna di proiettarsi a sostegno delle ripartenze dei compagni. Dato per scontato l’arrivo di Valdifiori, viste le imminenti scadenze, le prossime operazioni dovrebbero riguardare le definizioni delle posizioni di Viviani e Grassi. Difficile prevedere la conferma del regista, da non escludere però il suo riscatto, con possibile cessione ad altra società, movimento che potrebbe garantire alla Spal una discreta entrata.

fares
Mohamed Salim Fares

Ovvio che a Ferrara sia alto il desiderio di salutare la conferma Grassi, ma al tempo stesso si valuta con attenzione il lato economico, visto che il riscatto comporterebbe un’uscita di otto milioni di euro. Alla Spal piacerebbe trovare un’intesa con il Napoli, per cui oggi il futuro del centrocampista di Lumezzane pare essere tutto nelle mani della società di De Laurentis. Il D.S. Giuntoli potrebbe valutare opportuno assicurare al ragazzo una stagione da titolare a Ferrara, riservandosi l’ultima parola al termine del campionato. Ci sono però anche altre ipotesi: mettere Grassi a disposizione di Ancelotti per valutarne pregi e difetti nel corso del prossimo ritiro, oppure inserirlo in qualche contropartita per arrivare a giocatori che interessano al Napoli nell’immediato, come Barella del Cagliari. Definite queste situazioni, i principali sforzi di Vagnati, a parte qualche operazione di controno, dovranno essere riservati all’ingaggio di un portiere, un difensore di esperienza e due punte. Per quanto riguarda gli attaccanti, se non ci saranno partenze, dovrà essere ingaggiato un giovane, ma soprattutto un giocatore che possa rispondere a quanto ci aspettava la stagione passata da Borriello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *