SPAL: Atalanta, mercato, Bologna, che settimana…

Giorni fondamentali su più fronti, mentre torna l’ottimismo

L’impresa di Bergamo ha rigenerato, fiducia, ottimismo ed entusiasmo attorno alla Spal. I meritatissimi tre punti conquistati sul campo dell’Atalanta, hanno portato i biancoazzurri ad una sola lunghezza dal quart’ultimo posto, modificando radicalmente una situazione di classifica che fino alla vigilia del confronto con la Dea pareva lasciare ben poco spazio alle speranze di rimonta, che sono invece cresciute a dismisura grazie alle reti di Petagna e Valoti. Il primo ex nerazzurro, il secondo nato proprio a Bergamo. Le strane affascinanti magie del mondo del pallone… E a fungere da corollario al sogno che torna ad alimentarsi sono arrivate, nella zona mista del Gewiss Stadium, le indicazioni di Simone Colombarini che ha lasciato molto spazio alle possibilità di chiudere positivamente la trattativa con il Torino per portare a Ferrara Bonifazi e Iago Falque. E se lo ha detto il Patron junior, sempre molto cauto prima di lasciarsi andare alle promesse, c’è veramente da credere che l’affare possa andare in porto. Quando? L’obiettivo è di mettere entrambi i giocatori a disposizione di Semplici già per il derby di sabato. Ore Quindi decisive, con la sensazione che l’operazione sia in dirittura d’arrivo. Per quanto riguarda Bonifazi non ci sarebbe alcun tipo di problema per un suo immediato utilizzo. Ritroverebbe, fatta eccezione per Tomovic, tutti compagni di reparto ben conosciuti, così come i meccanismi del gioco di Semolici. Diversa la situazione per Iago Falque, che ha appena abbandonato l’infermeria, dopo l’infortunio muscolare ad una coscia che lo aveva messo fuori causa a fine novembre e che aveva fatto seguito a quello rimediato ad una caviglia a fine luglio con stop fino a metà settembre. Per questi problemi il trentenne attaccante spagnolo, che come caratteristiche fisiche e tecniche è l’ideale per far coppia con Petagna, potendosi alternare con Di Francesco ed eventualmente utilizzabile anche come trequartista, in questa stagione solo una volta è stato schierato da Mazzarri come titolare. Acqua passata, il giocatore si è messo definitivamente alle spalle il doppio infortunio e dovrà solo ritrovare la condizione atletica per reggere i 90’, ma è pronto per assicurare sin da subito un importante contributo per una abbondante parte di gara. Dopo quello di Dabo, influenzato, ma in grado di recuperaqre per sabato, due innesti, ci sbilanciamo ottimisti, tornando alle affermazioni di Simone Colombarini, più che probabili, in grado di garantire l’atteso salto di qualità, indispensabili per chiudere in prima posizione il mini torneo con Lecce, Brescia e Genoa. Della necessità di migliorare l’organico se ne è resa conto anche la società che, dopo alcuni giorni di riflessioni, ha deciso di rinunciare ai propositi di tenere chiusi i cordoni della borsa e mettere Vagnati nelle condizioni di trovare le necessarie contromisure per garantire a Semplici un gruppo competitivo per centrare l’obiettivo. La rincorsa è iniziata a Bergamo e dovrà proseguire in un mese che propone due derby interni con squadre alla portata come Bologna e Sassuolo, la proibitiva trasferta all’Olimpico con la Lazio e lo spareggio a Lecce di sabato 14 febbraio. Doveroso non guardare troppo avanti. Importantissimo sarà dar immediato seguito alla vittoria di Bergamo. Il Bologna arriva in un momento difficile, con Mihajlovic che deve fare i conti con assenze di peso: Bani, Sansone, Denswil e Dijks, con pure Medel in forte dubbio. Al contrario, fatta eccezione per D’Alessandro e Fares, pronti tra un mesetto, Semplici dovrebbe disporre del gruppo al completo e potrà contare sulla spinta di una tifoseria che è pronta, in questa rincorsa verso la terza salvezza, ad indossare i panni da protagonista. Un dodicesimo uomo sul cui importantissimo apporto non ci sono dubbi. Al proposito i biglietti venduti per il derby di sabato sono 2.923, di cui 1.419 per il settore ospiti.

Un pensiero su “SPAL: Atalanta, mercato, Bologna, che settimana…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *