SPAL: attenzione alla rabbia de L’Aquila

Spal-Ascoli-204

Abruzzesi motivatissimi, dopo le polemiche dell’1 a 4 con il Pisa

Dopo i due viaggi in Toscana, a Prato e Grosseto, sabato, già a conoscenza del risultato della capolista Reggiana, che giocherà a Gubbio alla 19.30 di venerdì, la Spal tornerà al Mazza, per affrontare, alle 16.00, L’Aquila, reduce dalla sconfitta interna, 4 a 1, con il Pisa. Un ko, quello con l’undici di Braglia, che ha scatenato mille polemiche in casa della compagine abruzzese, che si è lamentata, pare a ragione, di alcune sfavorevoli ed errate decisioni della terna. La classifica, 13 punti, e la pesante, sul piano numerico, sconfitta con il Pisa non devono trarre in inganno, perchè L’Aquila, che in queste ore ha tesserato il centrocampista Federico Pacini, 22 anni, ex Treviso, Bellaria e Teramo, ha giocato alla pari con la corazzata del girone e possiede le potenzialità per inserirsi nei quartieri alti della classifica, come dimostrato dalla meritata vittoria nel derby di Teramo di alcune settimne fa. In casa Spal si è ben coscienti delle potenzialità dell’avversario di turno, ma al tempo stesso l’impresa di Grosseto ha galvanizzato il gruppo, che si è reso conto del potenziale su cui può fare affidamento. Brevi, se si fa eccezione per Gasparetto, che sta proseguendo, senza intoppi, nel suo programma di recupero e Silvestri, squalificato, avrà a disposizione il gruppo al completo. In difesa rientrerà Giani, mentre a centrocampo dovrebbe tornare Filippini, anche se in Maremma Gentile è risultato tra i migliori. In attacco difficile far tornare Finotto, dopo la doppietta di Grosseto, in panchina, dove questa settimana, potrebbe finire Germinale, sabato scorso out per squlifica. Pochi quindi, sotto il profilo delle scelte del tecnico gli interrogativi,che come sua abitudine non si sbottona, mentre ci si chiede quale sarà la risposta del pubblico, per una gara che si gioca al pomeriggio di sabato, ma in una giornata festiva. La speranza è avvicinarsi ai numeri del confronto con il Teramo quando, tra paganti e abbonati, si arrivò a quota 5.357.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *