SPAL: attesa per la presentazione delle maglie

E il saluto di Mattioli & C.. In vista dell’arrivo e delle operazioni di mercato Made in Tacopina, mentre il Chievo è definitivamente out. Annullata l’amichevole con il Verona

L’appuntamento è mercoledì, alle 21.00, ai Giardini Marco Coletta, per la presentazione delle divise, sempre griffate Macron, che i giocatori della Spal indosseranno nella prossima stagione. Si prevede una grande affluenza di tifosi, che hanno fatto sapere, in particolare i rappresentanti della Curva Ovest, essere intenzionati a ringraziare la proprietà che si è fatta carico della gestione in questi ultimi otto campionati. Sarà presente tutta l’attuale dirigenza ed è particolarmente atteso il discorso di Walter Mattioli. Probabili anche gli interventi di Francesco e Simone Colombarini. Potrebbe essere l’occasione per tracciare il bilancio di una gestione che ha portato la Spal dalla serie D al massimo campionato e forse per avere ulteriori indicazioni sul passaggio di proprietà a Joe Tacopina, che arriverà in Italia sabato e dovrebbe alloggiare a Venezia. Proprio nella città lagunare, lunedì, le parti dovrebbero siglare l’accordo. Atto praticamente definitivo, anche un ulteriore passaggio, più formale che sostanziale, dovrebbe avvenire a inizio 2022. La settimana prossima dovrebbe risultare determinante per la costruzione della squadra. Dato per certo l’arrivo di Tripaldelli e probabili quelli di Berardi, Corbo e Bjarnason sono necessari altri tre tasselli. Un difensore centrale, e l’ipotesi Capradossi è plausibile, indispensabile è assicurare a Clotet anche un esterno mancino(Celia?), un centrocampista e un bomber di razza. Giochi quindi tutti aperti e relativi obiettivi da fissare proprio in relazione al buon esito di questa lunga serie di operazioni condizionata dalle risorse che Tacopina metterà a disposizione di Tarantino è Zamuner. La risposta arriverà la prossima settimana quando il nuovo “patron” si presenterà a Ferrara e ai tifosi della Spal che attendono con ansia. Nel frattempo viene confermata definitivamente, dopo la sentenza del TAR del Lazio, l’estromissione dal calcio professionistico del Chievo e il conseguente ripescaggio in serie B del Cosenza. Una situazione che dovrebbe avere ripercussioni anche sugli accoppiamenti di Coppa Italia. Si attendono a breve comunicazioni dalla Lega. E’ probabile che la Spal, anziché vedersela al Mazza con il Venezia, si ritrovi costretta ad affrontare, nel pomeriggio di sabato 14 agosto, il Benevento al Vigorito.
Non ci sarà amichevole con il Verona, per problemi organizzativi della società scaligera, programmata per venerdì alle 19.30. In casa Spal si sta cercando un altro avversario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *