SPAL: aumentano le speranze….

Ancora nulla di definito ma la sensazione, per non dire la certezza, è che entro domani(venerdì ndr) Butelli provveda al minimo “sindacale” per evitare che al malato Spal venga staccata la bombola di ossigeno. Il patron della Trasea pare abbia deciso di provvedere al versamento delle tasse di iscrizione di 34.000 euro ed alla presentazione della fideiussione di 300.000, operazioni indispensabili per evitare l’immediata estromissione dal calcio professionistico. Verificata l’incompletezza della documentazione, la Covisoc dovrebbe concedere una proroga di una settimana entro la quale sarà indispensabile, pena la definitiva esclusione dalla FIGC, al saldo degli stipendi e regolarizzazione posizioni Irpef ed Enpals a tutto il 30 aprile. Butelli, non avendo perfezionato la cessione del fotovoltaico, difficilmente potrà disporre di queste risorse, ma avrà qualche giorno in più per trovare un accordo con altri gruppi o imprenditori. Più vicina potrebbe essere l’intesa con Pelliccioni, rispetto a Tomasi o Arslab, ma tutto è ancora possibile. Aperte le buste per le comproprietà tra società di Legapro: Fabbro torna alla Spal, Marongiu resta in forza al Prato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *