SPAL-AVELLINO: le pagelle di Beppe

Podio per Antenucci, Lazzari e Schiattarella

SpalMERET 6,5. Gara senza particolari difficoltà, si fa trovare pronto bloccando una conclusione pericolosa di Bellone a metà ripresa nell’unica azione pericolosa irpina.Spal
GASPARETTO 6,5. Il reparto offensivo avversario non si rende quasi mai pericoloso; merito soprattutto del pacchetto arretrato biancazzurro, dove Gasparetto giganteggia nelle palle aeree. Unica incertezza la rovesciata concessa a Castaldo nel finale di gara.
GIANI 6,5. Inizia come centrale difensivo, prima di spostarsi sul centrosinistra alla mezz’ora dopo l’uscita di Cremonesi: convincente in entrambe le posizioni. Sfiora anche la rete ad inizio ripresa sugli sviluppi di una calcio d’angolo.
CREMONESI 6. Per lui solamente poco più di mezz’ora di gioco, prima di abbandonare per infortunio. La speranza è che non si tratti di nulla di particolarmente grave, anche se si teme possa saltare diverse gare, rendendo orfana la retroguardia di uno dei suoi elementi cardine.Spal
VICARI 6,5. Gettato nella mischia dopo mezz’ora, disputa una buone gara, densa di energie e concentrazione, non esita a spazzare senza fronzoli quando necessario, meritandosi alla fine un’ampia sufficienza.
LAZZARI 7,5. Incontenibile. Un rebus irrisolvibile sulla fascia destra per gli avversari. Imbarazzante per gli irpini la superiorità sulla corsia esterna nei confronti di qualsiasi avversario provi a fronteggiarlo, costringendo al doppio giallo il malcapitato Asmah che Toscano aveva inserito nella ripresa per provare a limitarlo. La prima rete nasce da una sua iniziativa sulla corsia destra, dove imperversa continuamente per tutti i 90′. Unica macchia il cartellino giallo che lo costringerà ad un turno di stop, in un momento di forma straripante.
BEGHETTO 6,5. Meno arrembate rispetto altre volte sulla corsia sinistra, disputa comunque una partita molto positiva. Conquista con caparbietà il pallone da cui nasce il rigore, e consente ad Antennucci di ribadire in gol una sua spettacolare conclusione che si stampa sulla traversa.Spal
ARINI 6,5. Schierato come perno centrale davanti alla difesa, gioca una gara attenta, sempre puntuale in copertura. Concede poco allo spettacolo, ma non sbaglia nulla grazie anche ad uno spiccato senso delle posizione.
SCHIATTARELLA 7. Inesauribile. Non spreca un pallone, abile a tramutare recuperi difensivi in azioni offensive. Con Lazzari sulla corsia destra si intende a meraviglia, ormai imprescindibile nello scacchiere di mister Semplici.
MORA 6,5. Come sempre lottatore inesauribile, e combattente indomito a centrocampo. Semplici sembra ormai avergli ritagliato questo ruolo definitivamente, e lui non perde occasione per dargli ragione. Preziosissimo anche in fase di copertura, sfruttando la proria abilità nel recuperare palloni. Bravo e scaltro a procurarsi il rigore anticipando l’avversario all’interno dell’areaSpal
ZIGONI 6. Come sempre da tutto quello che ha senza risparmiarsi, anche se in questa occasione non è fortunato in fase conclusiva, sprecando due nitide occasioni da rete a cavallo fra primo e secondo tempo: nella prima non riesce a saltare il portiere proteso in disperatamente uscita, e nella seconda sfiora il palo deviando al volo un assist di LazzariSpal
ANTENUCCI 7,5. Tripletta e la sensazione di poter avere al proprio arco una freccia di importantissimo valore per questa categoria. Nella prima rete e’ cinico a sfruttare un’incertezza della difesa, la seconda è bravo ad anticipare tutti sulla ribattuta della traversa, e nella terza non spreca un pregevole sevizio di Cerri infilando il portiere in uscita. Mezzo punto in meno per il penalty fallito, ma si è fatto ampiamente perdonare…Spal
CERRI 6,5. Bel finale di partita, condito dal calibrato assist per Antennucci che frutta la terza rete. Il suo ingresso rivitalizza la fase offensiva biancazzurra.
FINOTTO s.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *