SPAL – BRESCIA 0-2 (3’s.t. Tramoni, 27’s.t. Bisoli)

Evidente il divario di valori tra le due squadre. La Spal fatica a competere con le prime della classe. Resta però il dubbio per due tocchi di mano in piena area di Chancellor e Mateju sull’1 a 0, che, se giudicati diveramente dall’arbitro Giacomelli e da Abbatista alla VAR, avrebbero potuto consentire alla squadra di Clotet, che ora si trova tre punti sopra la zona play-out, di evitare la quarta sconfitta interna consecutiva. Si conferma l’assoluta necessità di ricorrere al mercato. Per non correre rischi, indispensabile inseririre almeno un elemento per reparto.


SPAL: Pomini 6; Dickmann 4,5(35.s.t. Nador), Capradossi 6, Coccolo 4.,5, Celia 6; Esposito 5 (11’s.t. Seck 5,5), Vivian 6i, Da Riva 5 (35’s.t. Ellertsson); Mancosu 5,5; Colombo 7, Melchiorri 6 (11’s.t. Rossi 5,5). A disp. Seculin, Tripaldelli, Crociata, Zuculini, Mora, Heindenreich, D’Orazio. All. Clotet
BRESCIA: Joronen; Mateju, Cistana, Chancellor, Pajac (22′ Magraviti); Bisoli, Van De Looi (38’s.t. Cavion), Bertagnoli; Leris (18’s.t. Aye), Tramoni (22’s.t. Palacio); Moreo (38’s.t. Spalek). A disp. Perilli, Linner, Karacic, Bajic, Huard, Olzer, Papetti. All. Inzaghi
Arbitro: Giacomelli di Trieste

Un pensiero su “SPAL – BRESCIA 0-2 (3’s.t. Tramoni, 27’s.t. Bisoli)

  • 12/12/2021 in 0:15
    Permalink

    Di questa squadra tolti Viviani e Colombo, il resto dal presidente in giù è roba da promozione

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *