SPAL – CAGLIARI 1-0 (37’pt La Mantia)

Una prodezza aerea di La Mantia e un paio di interventi di Alfonso su Lapadula, compreso il rigore respinto all’attaccante della nazionale peruviana a inizio ripresa, hanno spianato la strada verso il meritato successo alla squadra di Venturato, contro la corazzata Cagliari. A sorpresa ha esordito Proia, rimasto in campo per oltre un’ora, meritandosi la sufficienza. Ospiti in dieci dalla mezz’ora del primo tempo per il rosso che, l’incerto Maggioni ha mostrato all’ex Di Pardo. Stessa sorte, per doppia ammonizione, è toccata a Peda, da poco subentrato all’infortunato Arena, al 35′ della ripresa. Occasioni di Lapadula a parte, pochi i pericoli corsi da Alfonso, anche nel confuso finale, quando ristabilita la partita numerica in campo, il Cagliari si è gettato all’arrembaggio, alla disperata ricerca del pareggio. Anche per la carica degli 8.000 del Mazza, la diga eretta dai biancoazzurri ha retto, pure negli 8′ di recupero concessi da Maggioni, la cui direzione ha scontentato tutti. Da segnalare la scelta di Venturato di assegnare, dopo le partenze di Mancosu, prestazione senza ombre e senza luci la sua, e Viviani, la fascia di capitano a Esposito

SPAL: Alfonso 8; Dickmann 7, Arena 5,5 (22′ s.t. Peda 5), Meccariello 7, Tripaldelli 6 (30′ s.t. Celia 6); Proia 6(19′ s.t. Murgia 6), Esposito 6,5, Zanellato 7; Maistro 6(19′ Rabbi 6); La Mantia 7, Moncini 6(30′ s.t. Finotto 7). A disp. Thiam, Dalle Mura, Prati, Puletto, Almici, Rauti, Tunjov. All. Venturato

CAGLIARI: Radunovic; Di Pardo, Goldaniga (48′ s.t. Pereiro), Altare, Obert (35′ s.t. Luvumbo), Nandez, Deiola (37′ s.t. Millico), Makoumbo; Rog (34′ s.t. Carboni) Mancosu; Lapadula (37 s.t. Pavoletti). A disp. Aresti, Ciocci, Palomba, Dossena, Viola, Desogus,  Kourfalidi. All. Liverani

Arbitro: Maggioni di Lecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.