SPAL: centrato l’obiettivo Esposito

E se arrivassero difensore e centrocampista…

Foto-SPAL-Gandolfi

Era il primo nome sul taccuino di Giorgio Zamuner che è riuscito a chiudere l’operazione Sebastiano Esposito. Il giovane attaccante scuola Inter va a completare il parco punte, al fianco di Floccari, D’Alessandro, Paloschi e Di Francesco, con Brignola e Strefezza, utilizzabili anche come trequartisti. Eventualmente potrebbe far comodo un esterno con discreta confidenza in fase realizzativa. A centrocampo, dato per scontato il ritorno di Mora, tutti sarebbero ben felici della permanenza a Ferrara di Valoti, oltre a quella di Missiroli. Tra gli altri ci sono anche Mazzocco e Salvatore Esposito, indubbiamente valide alternative. Zamuner non si dovrebbe fermare qui. È infatti il primo a sapere quanto sarebbe importante regalare a Marino un elemento in grado di prendere per mano i compagni di reparto. Stessa esigenza in difesa, dove, con Vicari, Dikmann, Sernicola, Sala, Salamon e Ranieri, i conti, con l’arrivo di un giocatore di esperienza e temperamento, meglio non potrebbero quadrare. Molto, anche per quanto riguarda il portiere, potrebbe dipendere dalle operazioni in uscita dei vari Tomovic, Murgia, Castro e compagnia. Certo è che, qualora arrivassero elementi di spessore per difesa e centrocampo, le quotazioni della azioni biancoazzurre alla “borsa promozione” salirebbero in modo esponenziale. C’è tempo fino al 5 ottobre per centrare gli obiettivi e far felice Marino e  la tifoseria…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *