SPAL: Semplici chiede ai tifosi di invadere il Mazza in biancoazzurro

Per spingere la squadra verso una vittoria che garantirebbe le permanenza in paradiso


Solo un obiettivo: conquistare i tre punti con la Sampdoria, per non dover confidare nelle disgrazie altrui, con le sorprese ed i rischi che, in particolare nelle ultime giornate, sono sempre dietro l’angolo, come testimoniato dai risultati dello scorso turno. “Momento più importante per la storia della Spal in questi ultimi cinquant’anni. Un ringraziamento a tutti quelli che ci hanno portato fino a questo punto. Chiedo ai tifosi di arrivare tutti allo stadio in biancoazzurro e sostenerci dal primo all’ultimo minuto, come hanno fatto in questi giorni. Dobbiamo pensare solo a noi stessi -ha affermato Leonardo Semplici-. Siamo ad un passo dal completare un’impresa, i cui meriti vanno divisi tra tutto l’ambiente, società, gruppo squadra ed i nostri fantastici tifosi”. -Dovrete domare la Sampdoria, che non ha particolari obiettivi- “Potrà però giocare in tranquillità, ma abbiamo tutto nelle nostre mani, giocare con massima determinazione, cercando di non innervosirci”. -Scelte scontate per quanto riguarda la formazione, viste le squalifiche di Cionek, Everton Luiz e Salamon?- “Nel reparto arretrato sono a disposizione Simic e Vaisanen e per la regia Viviani è pronto, finalmente recuperato come Lazzari, che probabilmente riprenderà il suo posto sulla destra. Schiattarella non è ancora in grado di reggere i 90’, per cui dovrebbe partire dalla panchina”. -Possiamo affermare che, se le cose andranno come tutta Ferrara auspica, si profila la quinta stagione con Semplici sulla panchina della Spal?- “Ora dobbiamo pensare solo alla Sampdoria -ha sottolineato Semplici- sapete quale è la situazione. Sono contrattualmente legato alla Spal anche per il prossimo campionato. A Ferrara sto benissimo., ma del futuro parleremo dopo la fine del campionato”. Intanto, come giustamente afferma Semplici, c’è da superare lo scoglio Samp. Questa settimana non paiono profilarsi grandi dubbi sulla formazione. In un Mazza esaurito, pronto a sospingere i biancoazzurri verso la permanenza in paradiso, si profila una Spal con Gomis; Simic, Vicari, Felipe; Lazzari, Kurtic, Viviani, Grassi, Costa; Paloschi, Antenucci. In casa Samp si fanno i conti con le indisponibilità di Viviani, Sala, Barreto e Zapata. Giampaolo potrebbe affidarsi ad un 4-3-1-2 che prevederebbe Belec; Bereszynski, Ferrari, Andersen, Regini; Linetty, Torreira, Praet; Ramirez; Kownacki, Caprari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *