SPAL: con il Cuneo importa solo vincere

spal-nuove-16Il momento per la Spal è particolare e, vista la situazione, l’importante è rimanere a stretto contatto con la zona Lega Pro unica, per cui, almeno fino a gennaio, l’obiettivo prioritario sarà quello di far punti poi, con il passare delle settimane, Gadda avrà pure il tempo di dare alla squadra un gioco ed un assetto definitivo. Ora il calendario viene in soccorso a Varricchio e compagni che, nelle prossime quattro gare, giocheranno tre volte(Cuneo, Real Vicenza e Pergolettese) in casa ed un sola in trasferta, sabato 16 a Forlì. Far bottino pieno già con i piemontesi sarebbe un buon punto di partenza. Per centrare questo primo obiettivo Gadda, che deve rinunicare a Silvestri squalificato, oltre agli infortunati Vita e Pandiani, pare intenzionato a schierare una squadra offensiva, sempre che Di Quinzio, per il quale le decisioni saranno prese forse solo domenica, riesca a rispondere presente. Prevedibile l’eordio nell’undici iniziale di Paro, impiegato in cabina di regia, affiancato da Capellupo e Landi. Sugli esterni dovrebbe toccare a Lazzari e Di Quinzio, con i tre centrali in difesa D’Orsi-Buscaroli-Cenerini. In attacco, ovviamente, Cozzolino e Varricchio. Il Cuneo, senza gli squalificati D’Alessandro e Marco Cristini, dovrebbe rispondere con Anacoura; Quitadamo, Andrea Cristini, Mucciante, Donida; Palazzolo, Falasca, Hamlili; Corsetti, Torri, Tempesti. Fischio di inizio alle ore 14.30 di Abisso di Palermo. Radiocronaca diretta sulle frequenze di ReteAlfa, telecronaca registrata, ore 21.30, sui canali di Telestense.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *