SPAL – CREMONESE: 1-2 (7′ Vido, 63′ Viviani, 90′ Zanimacchia)

Primo vero test per la squadra di Clotet, sempre in attesa degli indispensabili rinforzi


SPAL(4-3-3): Thiam(1’st Seculin); Dickmann(1’st Spaltro), Vicari, Coccolo, Yabre(25’st Saiani); Tunjov(17’st Latte Lath), Viviani(31’st Murgia), Esposito(31’st Esposito); Seck, Colombo(34st Ellertson), Di Francesco. All. Clotet
CREMONESE(4-2-3-1): Carnesecchi(38’st Alfonso); Sernicola(1’st Crescenzi), Okoli(17’st Terranova), Ravanelli(17’st Terranova), Valeri(31’st Fiordaliso); Valzania(17’st Nardi), Castagnetti(17’st Bartolomei); Baez(38’st Ceravolo), Buonaiuto(1’st Strizzolo), Vido(35’pt Zammacchia); Ciofani(17′ Colledel). All. Pecchia
Arbitro: Drigo di Portogruaro
Subito una curiosità: Pep Clotet sceglie la panchina verso la “Est”. Avvio con molte palle perse in uscita dai biancoazzurri, in campo con la divisa blu, La Cremonese sblocca il risultato dopo appena 7′. Buonaiuto, dal fondo, ha pescato con un rasoterra, a pochi passi da Thiam, Vido che ha facilmente messo il pallone in rete. La risposta della Spal affidata a Viviani. Violento destro dalla distanza che Carnesecchi ha ribattuto, volando sulla sua sinistra. Sempre Viviani ci prova direttamente su punizione da una trentina di metri, ma la sua conclusione si perde a lato di poco rispetto all’incrocio alla sinistra della porta grigiorossa. Il primo tempo si chiude con la Cremonese in vantaggio. Per la Spal una discreta reazione nella fase finale, ma senza riuscire ad impensierire seriamente la difesa avversaria. Nella ripresa parte bene la Cremonese che mantiene costantemente l’iniziativa e sfiora il raddoppio con una sforbiciata di Strizzolo che manda il pallone a colpire il palo alla destra di Seculin. Al 18′ arriva però il pareggio della Spal. Il merito è tutto di Viviani che, con una delle sue magistrali punizioni dalla distanza, non lascia scampo a Carnesecchi. Al 90′, con una conclusione in mischia al volo da distanza ravvicinata, Zanimacchia regala il gol della vittoria alla Cemonese.
Per Clotet squadra in crescita: “Siamo migliorati -ha affermato l’allenatore della Spal- rispetto alla gara con il Pontedera, dobbiamo anche considerare il valore della Cremonese che ha un organico da alta classifica. Ho visto una squadra in crescita sul piano fisico, come dimostrato dal crescendo nella seconda parte del primo tempo. Abbiamo corso qualche rischio, ma specialmente in amichevole, ci può stare, noi vogliamo sempre costruire gioco, anche partendo dal basso, importante è avere questa mentalità”. -Squadra che necessita di rinforzi- “Li aspetto -ha confermato Clotet- tutti sappiamo quanto sono necessari. Purtroppo abbiamo perso Bjarnason(è indiretto al Crotone ndr), sarebbe stato per noi un elemento molto importante, la sua peronalità dentro e fuori dal campo sarebbe stata molto utile. Vedremo di trovare una valida alternativa”. -Ha stupito la scelta di sedersi sulla panchina verso la Curva Est- “Conosco le tradizioni -ha sottolineato Clotet- ma è mia abitudine stare dalla parte dove c’è l’assistente, per non consentire agli allenatori avversari posto influenzarlo. Una posizione che penso penso modificherò considerando che in campionato sarà utilizzato il VAR”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.