SPAL: definito lo scambio D’Orsi-Calvetti

image

Sei arrivi, sette partenze, 24 giocatori per una rosa di primo piano

Come previsto, Spal e Pavia hanno raggiunto l’accordo per lo scambio D’Orsi-Calvetti. Arriva quindi il regista, scuola Milan, poi transitato nelle giovanili del Verona. Carlo Alberto Calvetti, nato nella città scaligera il 3 febbraio 1994, nella stagione in corso giocato 7 gare nel Pavia, sarà a Ferrara nelle prossime ore. Definita anche la cessione, con la formula del prestito, di Alberto Banzato alla Sambonifacese, squadra mantovana, militante nel girone B della serie D. Il mercato chiuderà alle 23.00, in queste ultime ore il Presidente Mattioli ed il D.S. Vagnati, che sono a Milano, stanno verificando l’eventuale possibilità di assicurarsi un altro centrocampista, operazione che sarà portata a termine sono nel caso in cui sia giudicata particolarmenete favorevole, sia sul piano tecnico, che economico, anche perchè il valore dell’attuale organico viene giustamente ritenuto tale da poter puntare decisamente a raggiungere l’obiettivo della Lega Pro Unica. Va quindi a chiudersi un mercato dal quale la Spal esce indubbiamente rinforzata dagli innesti dei difensori Giani(Vicenza), Lebran(Nova Gorica), Sereni(Rimini), dei centrocampisti Berretti(Giulianova), Arrigoni(Cesena), Calvetti(Pavia), Tessari(Poggibonsi) ed in attacco di Falomi(Gavorrano). Una campagna acquisti e cessioni da giudicare in senso positivo, considerando come il D.S. Vagnati sia riuscito anche a cedere Cenerini(Gavorrano), D’Orsi(Pavia), Panizzi(Vicenza), Rossetti(Poggibonsi), Banzato(Sanbonifacese), Montorsi(Cuneo), oltre ad aver trovato l’intesa con Falcier. La rosa ora comprende 24 elementi, quasi tutti intercambiali, un organico che appare tra i meglio assortiti della categoria. Nel frattempo, da Masi San Giacomo, dove la squadra lavora da inizio settimana, da segnalare che, eccezione fatta per Tessari, Braiati e Di Quinzio, tutto il gruppo si è allenato regolarmente. Considerando anche le squalifiche di Paloni e Lazzari, prevedibile il rientro di Giani in difesa, mentre a centrocampo sarà dato spazio a Berretti, con Pandiani e Sereni sugli esterni. In attacco dovrebbero giocare Falomi e Cozzolino. Nonostante la pioggia che cade incessantemente da giorni, il terreno del Mazza, interamente protetto dai teloni, dovrebbe presentarsi in discrete condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *