SPAL: dieci giorni per preparare la sfida con il Renate. Gadda potrebbe tornare al modulo a due punte

spal-nuove-152Una decina di giorni a disposizione di Massimo Gadda per preparare il match del 5 gennaio con il Renate, che dovrà fare i conti con le squalifiche di Baldo e Bonfanti, una sorta di minispareggio, per posizionarsi sempre meglio, in zona Lega Pro unica. Con gli arrivi di Lebran e Berretti il tecnico spallino potrebbe valutare la possibilità di tornare al 3-5-2, potendo pure utilizzare Paro. Le soluzioni per rimanere entro il tetto degli anni per accedere alla ripartizione dei contributi non mancano. Logicamente lo staff tecnico della Spal dovrà valutare le condizioni fisicoatletiche sia dell’ex juventino che del nuovo difensore. Probabilmente l’amichevole in programma giovedì 2 gennaio con l’Argentana sarà utilizzata da Gadda per fare le prove generali. Nel frattempo voci di mercato indicano nel 24enne Silvano Raggio Garibaldi, scuola Genoa, con trascorsi a Pisa, Sorrento e Gubbio, nelle ultime due stagioni all’Entella, il giocatore che sarebbe stato individuato in casa Spal, nell’eventualità in cui Paro non risponda positivamente alle attesa della società ferrarese. Per l’ex promessa rossoblu non mancano le offerte, pure dalla Prima Divisione, l’operazione però potrebbe essere facilitata dagli ottimi rapporti esistenti con l’Entella, vedi accordo per Falcier, ed in particolare tra i D.S. Superbi e Vagnati. Un’opzione che in casa Spal si spera non dover prendere in considerazione, puntando con convinzione sull’ex bianconero. Per il resto il desiderio di migliorare l’organico e’ forte, ma sarà indispensabile far corrispondere a innesti, movimenti in uscita. I ruoli? Un difensore, un esterno mancino ed un attaccante.

Un pensiero su “SPAL: dieci giorni per preparare la sfida con il Renate. Gadda potrebbe tornare al modulo a due punte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *