SPAL: Everton squalificato, torna Kurtic?

Con il Cagliari certamente ci sarà Schiattarella, ha ripreso anche Djourou, si aspetta un indispensabile  cambio di rotta

Settimana di passione quella che porta alla sfida con il Cagliari per la truppa di Leonardo Semplci. Le due sconsfitte con sette reti al passivo ed una sola all’attivo con Frosinone e Lazio hanno fatto squillare il campanello di allarme. D’accordo, ci sono sempre sei punti di vantaggio sulla zona rossa, ma la Spal dovrà cambiare marcia, anche perchè a prescindere dai due ko con le formazioni laziali, le ultimme sette gare hanno fatto registrare sei passi falsi, serie negativa interrotta unicamente dall’impresa all’Olimpico con la Roma. I problemi sono in tutti i settori. Le prove dei due portieri, dopo l’avvicendamento Gomis-Milinkovic Savic non sta consentendo allo staff di delineare definitivamente le gerarchie tra i due guardiani della porta biancoazzurra, di norma fondamentale in una squadra di calcio. La difesa, dalla meno perforata di tutta Europa, con le sedici reti subite nelle ultime sette gare si ritrova in una situazione diametralmente opposta a quella di inizio stagione, probabilmente per colpe non del tutto sue, anche se certi gol subiti su palle inattive devono far riflettere. Il centrocampo che qualche responsabilità deve accollarsela anche per le difficoltà ad operare l’indispensabile filtro per alleggerire il lavoro della retroguardia, non riesce ad innescare a dovere le punte, tanto che l’attacco della Spal (9 gol) ha fatto meglio solo di quello del Chievo fanalino di coda anche in questa particolare classifica(8). Pure dalle punte, indipendentemente dal fatto di ritrovarsi spesso senza gli adeguati rifornimenti è lecito attendersi un cambio di rotta. A tutto il gruppo si chiede soprattutto di riversare in campo quello spirito che pare essere evaporato da un paio di settimane a questa parte. Con il Cagliari sarà una gara che potrebbe segnare una tappa importantissima della stagione. Una vittoria, una prestazione convincente, oltre ossigeno per la classifica, riporterebbe una tranquillità basilare per affrontare, dopo la pausa e la proibitiva trasferta sul campo dei Campioni d’Italia, le successive sfide con avversarie alla portata quali Empoli, Genova e Chievo. Una serie di gare da sfruttare al massimo per fare un balzo in avanti, forse decisivo, per piazzare un allungo sulla zona rossa da poter gestire per tutto il girone di ritorno. Tornando all’attualità, ovvero alla gara con il Cagliari, Semplici non avrà Everton Luiz, che dovrà scontare una giornata di squalifica, ma potrà schierare Schiattarella. E’ probabile che il centrocampista partenopeo possa tonrare al vecchio ruolo di mezz’ala, visto che diffcilmente sarà della partita Valoti. Tra i convocati si profila l’inserimento di Kurtic, per il quale difficile ipotizzare vederlo nell’undici iniziale. In porta probabile conferma per Milinkovic Savic. Per la difesa, che dovrà attenzione alla “testa” di Pavoletti, si attendono lumi sulle condizioni di Djourou, che ha ripreso a lavorare regolarmente, ma solo da inizio settimana, dopo una quindicina di giorni di attivvità differenziata. Certamente saranno confermati Vicari e Felipe, con Cionek che si candida al rientro, ma più che dai singoli ci si attende la risposta del gruppo per un appuntamento che la Spal non potrà proprio fallire. Una partita, quella con il Cagliari che, tutti sperano nel bene, darà una risposta agli interrogativi che non potevano non profilarsi dopo i risultati e le prestazioni delle ultime settimane.

One thought on “SPAL: Everton squalificato, torna Kurtic?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *