SPAL: finalmente una settimana tranquilla

Infortunio di Mancosu a parte, condizioni ideali per preparare la gara interna con l’Ascoli

Per Roberto Venturato e la sua truppa, finalmente, una settimana serena, con le condizioni ideali per preparare la prossima partita. Dopo il tour de force, iniziato con la trasferta di Monza del 12 gennaio, il calendario della serie B non ha infatti proposto turni infrasettimanali e la Spal affronterà la prossima partita con il morale fortificato da due risultati positivi, maturati, specie a Como, con prestazioni che hanno fatto trapelare progressi anche sul piano del gioco e della solidità. Non a caso, unica circostanza della stagione, la porta biancoazzurra è rimasta inviolata per due partite consecutive. E si sono visti gli effetti sulla classifica, con il vantaggio sulla zona play-out-out salito a 6 punti e un calendario, almeno per i prossimi tre turni, ancora una volta in programma in otto giorni, dalle insidie simili. Mentre l’Alessandria è attesa dalle trasferte di Frosinone e Terni con, in mezzo, il confronto interno con la corazzata Monza, la Spal riceverà sabato l’insidioso Ascoli, mercoledì renderà visita all’ambizioso Perugia e domenica 20 marzo attenderà al Mazza, la Cremonese, attuale capolista del campionato cadetto. Alla squadra di Venturato si chiede di confermare la crescita emersa nel corso delle due ultime uscite. Vista la prestazione di Como, pare che l’ex tecnico del Cittadella, sia riuscito nell’intento di individuare la struttura base su cui fare affidamento nelle dieci gare che mancano per chiudere la stagione. Il principale contributo, per il balzo in avanti verso questo obiettivo, è arrivato grazie al mix tra qualità e dinamismo che, a centrocampo, pare possa assicurare il contemporaneo impiego di Da Riva, Viviani e Zanellato. Peccato per l’infortunio di Mancosu, che i sanitari biancoazzurri stanno facendo di tutto per riconsegnare, nelle migliori condizioni, a Venturato, per quella che potrebbe essere la sfida della definitiva tranquillità, sul campo dell’Alessandria, nel primo week-end di aprile, dopo la sosta. Nel frattempo l’allenatore della Spal, dovrà, scegliere tra Pinato e Crociata, il sostituto. Questo è uno dei due principali interrogativi, anche in vista della gara con l’Ascoli, accompagnato dalla scelta, che, dovrà essere, una volta per tutte, definitiva, per il guardiano dei pali della porta biancoazzurra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.