SPAL: a Firenze incerottata, ma decisa a vendere cara la pelle

Semplici dovrà rinunciare anche a Grassi e Schiattarella, che dovrebbero tornare mercoledì con il Chievo

Tre gare in sette giorni per la Spal impegnata domenica, all’orario di pranzo(12.30), a Firenze, mercoledì, alle 20.45, al Mazza con il Chievo e sempre a Ferrara sabato 21 aprile, ore 15.00, con la Roma. Non si può nascondere come la partita più importante, nell’ottica della corsa alla salvezza, sarà quella con la formazione di Maran. La squadra di Semplici dovrà però fare il possibile per cercare di muovere la classifica anche in occasione degli impegni con i toscani e con De Rossi e compagni che potrebbero arrivare a Ferrara, dopo l’epica impresa con il Barcellona, con la mente rivolta più alla Champions che alla sfida con i biancoazzurri. C’è comunque tempo per pensare ai match di mercoledì e sabato. Ora è il momento di concentrarsi sulla partita del Franchi. Antenucci e compagni troveranno un gruppo giocatori, che, dopo aver perso il “Capitano”, ha trovato una compattezza che l’ha portato a conquistare sei vittorie consecutive, piombando in piena zona Europa League. D’altro canto la Spal, nello stesso arco di gare, ha imitato l’impresa dei viola, restando imbattuta, per cui Semplici fa bene a confidare nelle possibilità dei suo ragazzi di mettere il bastone tra le ruote a quella che, da quando è nato, è sempre stata la squadra per la quale il suo cuore palpita. Il pronostico, non lo si può negare è della parte della Fiorentina, oltre che per il valore dell’organico su cui può fare affidamento Pioli e per la spinta che garantirà il Franchi, dove ci saranno anche oltre duemila ferraresi, perché il tecnico spallino deve fare i conti con assenze di peso. Con la Viola, oltre a Borriello, Mattiello e Dramè, non ci saranno infatti Schiattarella e Grassi. Lo staff medico sta facendo il possibile per recuperare i due centrocampisti per la sfida spareggio con il Chievo, giustamente non affrettando i tempi per un eventuale impiego in Toscana, con il rischio di ricadute, vista l’importanza della partita di mercoledì. Al Franchi, davanti alla difesa, dove, scontato con l’Atalanta un turno di squalifica, rientrerà Vicari, dovrebbero quindi centralmente essere utilizzati Everton Luiz, Viviani, che si dice monitorato con attenzione da Pantaleo Corvino, e Kurtic. Per il resto prevedibile conferma della squadra reduce dal pareggio con l’undici di Gasperini. Arbitro di lusso per il match del Franchi, Daniele Orsato, della sezione di Schio. Assistenti Rodolfo Di Vuolo(Castellamare di Stabia)-Lorenzo Gori(Arezzo). IV Luigi Nasca(Bari). VAR Fabrizio Pasqua(Tivoli)-Matteo Passeri(Gubbio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *