SPAL: frattura alla mano destra per Berisha

Si profila un lungo stop, debutto in vista per Demba

Quella ormai, è il caso di dire finalmente, che è avviata alla conclusione è una stagione “maledetta” per la Spal. I problemi con lo stadio, gli infortuni di Fares, D’Alessandro e Di Francesco e ora il lungo stop cui pare destinato Berisha. Il portiere, fuori discussione, uno dei punti di forza del gruppo biancoazzurro, ha riportato, in allenamento, una frattura alla mano destra, esattamente al quinto metacarpo. Non c’è ancora una prognosi precisa. Arriverà solo dopo l’intervento chirurgico cui dovrebbe sottoporsi all’inizio della prossima settimana. Difficile prevedere un suo ritorno in tempi brevi. Un’ipotesi ottimistica potrebbe essere quella di rivedere Berisha in campo per le ultime tre gare. Impossibile pensare anche agli svincolati, gruppo che comprende Viviano. L’ultima proroga concessa per i tesseramenti è infatti scaduta il 12 giugno. Con il Cagliari a guardia dei pali della porta della squadra di Di Biagio, dovrebbe esserci Demba Thiam, il ventiduenne portiere senegalese arrivato quindicenne a Ferrara, che, dopo un anno nella Primavera, era stato ceduto in prestito per la stagione 2017/2018 all’Alma Fano, dove ha collezionato 18 presenze, in serie C. Poi il ritorno a Ferrara e, a gennaio, il passaggio alla Viterbese, nelle cui file ha disputato due gare, prima di rientrare, l’estate scorsa, alla Spal. Il suo punto di forza è costituto dalla grande fisicità, supera i due metri, ma deve migliorare sotto il profilo tecnico. Su questo aspetto sta lavorando con impegno sotto il vigile sguardo di Cristiano Scalabrelli. L’alternativa è Karlo Letica. Il portiere croato ex Club Bruges, oltre a non aver rispettato le attese, da un paio di settimane è alle prese con problemi, per cui un suo eventuale impiego pare quasi da escludere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *