SPAL – FROSINONE 0-1 (5’st Novakovich rig.)

Terza sconfitta consecutiva per la squadra di Rastelli, scivolata al nono posto, quindi fuori dai play-off. La pochezza del gioco espresso dai biancoazzurri è testimoniata dal fatto che mai hanno inquadrato lo specchio della porta difesa da Bardi. Preoccupa anche una condizione atletica che non pare delle migliori. Rastelli ha schierato inizialmente un 4-3-3, modificato una volta in svantaggio con gli inserimenti di Asencio, Paloschi e Segre. Cambi che non hanno sortito gli effetti sperati, che hanno portato solo ad alzare il baricentro e a poter apprezzare la voglia dei giocatori di gettarsi all’arrembaggio per cercare almeno un pareggio che sarebbe stato utilissimo. Invece la spinta costante, quanto confusa, ha prodotto solo una palla gol sprecata da Asencio, mentre nel finale, con i ferraresi tutti sbilanciati in avanti, il Frosinone è andato due volte vicino al raddoppio. Resta sempre il rammarico per le assenze di Valoti, Viviani e Vicari, ma i limiti dell’organico non possono essere riconducibili solo alle tre seppur importanti defezioni. La classifica vede ora la Spal scivolare al nono posto. Il destino non è più nelle sue mani. Per essere sicura di accedere ai play-off, deve vincere le prossime due partite e sperare che, contemporaneamente, almeno una squadra tra Chievo e Brescia non faccia altrettanto o conquisti un punto in meno e la Reggina non ne faccia uno in più.

SPAL: Berisha; Tomovic (63’Asencio), Okoli, Ranieri; Dickmann, Missiroli, Mora, Sernicola; Strefezza, Di Franceso; Floccari (63’Paloschi). A disp. Thiam, Gomis, Segre, Esposito, Paloschi, Murgia, Attys, Spaltro, Asencio, Sala, Tumminello. All. Rastelli
FROSINONE: Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Salvi, Rodhen, Maiello, Vitale, Zampano; Novakovich, Parzysek. A disp. Iacobucci, Marciano, Gori, Millico, Iemmello, Boloca, Carraro, Tribuzzi, Szyminski, Ciano, Kastanos, Brignola. All. Grosso
Arbitro: Ghersini di Genova
13′ Prima occasione per la Spal con una rete annullata per fuorigioco a Mora, che colpisce da distanza ravvicinata ma da posizione irregolare.
17′ Conclusione dal limite di Vitale deviata in corner da un difensore biancazzurro.
20′ Di Francesco non arriva per un soffio alla deviazione vincente, al termine di una pregevolissima azione personale di Tomovic.

3′ s.t. Occasionissima per il Frosinone con una potente conclusione di Salvi deviata che lambisce il palo.
5’s.t. GOL Frosinone in vantaggio con un rigore trasformato da Novakovich concesso per fallo di Mora ai danni di Parzyszek
26’s.t. Prima nitida occasione per la Spal con Asencio che da distanza ravvicinata calcia alto sopra la traversa.
30’s.t.Ci prova da lontano Sernicola ma non impensierisce Bardi.
31’s.t. Deviazione aerea di Parzyszek che sfiora il palo.
34’s.t. Di Francesco ci prova da fuori ma non trova lo specchio della porta.
44’s.t. Tribuzzi a porta vuota si divora il raddoppio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *