SPAL: i tre punti con il Crotone sono indispensabili, ancor di più dopo la vittoria del Cosenza nel recupero con il Benevento

Per evitare un finale di stagione in apnea. La squadra di Venturato ha tutto quanto necessario per centrare l’obiettivo


Non c’è più tempo di rimandare l’appuntamento con la terza vittoria della gestione Venturato. Con il Crotone indispensabile ritrovare Il successo al Mazza, dove, in 17 gare, solo in tre occasioni i biancoazzurri hanno gioito. Anche se la salvezza è a un passo, far bottino pieno con l’undici di Modesto è obbligatorio, per evitare di rimanere con il fiato sospeso negli ultimi 270’, considerato un finale di campionato che si profila ricco di insidie: trasferte a Brescia e Benevento, con, in mezzo, il match, a Ferrara, con il Frosinone, tre squadre in piena corsa per la promozione diretta, o almeno per un buon posizionamento in zona play-off. Lasciando a parte l’Alessandria, su cui la Spal si ritrova con un vantaggio di cinque punti, ma sotto nel computo dei due confronti, parrebbe più semplice, anche prendendo in esame il cammino delle avversarie dirette, chiudere la stagione regolare almeno cinque gradini sopra Cosenza, Vicenza e Crotone. Eventualità che eviterebbe ai biancoazzurri il play-out, indipendentemente dalla posizione in cui finirà con il ritrovarsi la squadra di Longo, che ha dalla sua il calendario meno complicato del gruppo in lotta per non far compagnia, l’anno prossimo in serie C, al Pordenone. Non ci sono quindi alternative, un flop con il Crotone complicherebbe una situazione oggi ancora tranquilla, nonostante una media punti(uno a partita) che, nell’era dei tre punti, mai ha garantito la salvezza, a dimostrazione dell’impegnativo lavoro cui sarà chiamata la società per assemblare l’organico per la stagione 2022/2023. Gli uomini di Venturato devono affrontare il lunch-match di Pasquetta con la consapevolezza del loro potenziale, che è superiore a quello degli avversari, a loro volta tutt’altro che tranquilli, visto che potrebbero tenere in vita le residue speranze di evitare una doppia caduta nello spazio di un anno, solo in caso di impresa al Mazza. Tra l’altro il tecnico biancoazzurro potrà contare sui rientri di Meccariello, Capradossi, Melchiorri e Dickmann, tra i più esperti del guppo. E si sa quanto esperienza e mestiere, in partite così delicate, possono risultare determinanti per centrare un obiettivo che la Spal può, e deve, assolutamente centrare.

Il calendario delle squadre in lotta per la salvezza
SPAL punti 34
Crotone, BRESCIA, Frosinone, BENEVENTO

ALESSANDRIA punti 29
CITTADELLA, Reggina, PARMA, Vicenza

COSENZA punti 28
CREMONESE, Pordenone, PISA, Cittadella

VICENZA punti 25
Perugia, COMO, Lecce, ALESSANDRIA

CROTONE punti 21
SPAL, Cremonese, PORDENONE, Parma

In maiuscolo le gare in trasferta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.