SPAL – Clotet: “Vedrete un calcio spettacolare”

La prima promessa del nuovo tecnico della formazione ferrarese, che si dice fiducioso sui programmi della nuova proprietà


In attesa del passaggio di consegne dalla famiglia Colo,barini e Joe Tacopina, destinato ad essere sigalto nelle prossime ore e sul quale pare ormai non esistano più dubbi prima uscita uffciale per Pep Clotet. “Finalmente possiamo dire che la nuova stagione è iniziata -ha esordito Giorgio Zamuner che ha avuto il compito di presentare il tecnico catalano-. Ero stato incuriosito dal lavoro di Clotet a Brescia. Mi piaceva l’idea di portarlo a Ferrara. Abbiamo avuto alcuni colloqui e sono rimasto colpito dal suo carisma e dalla sua personalità. Mi piace anche la sua metodologia di lavoro. Ha condiviso i nostri programmi, che sono quelli di una salvezza tranquilla”.
“Desidero ringraziare -ha esordito Clotet, cercando anche di dialogare in italiano, facendo ben capire le sue idee- vecchia e nuova proprietà, oltre alla struttura tecnica. Ho trovato, anche nel presidente, che si vede essere nel calcio da una vita (Walter Mattioli ndr), la giusta mentalità. Mi è piaciuto tutto lo staff,a apartire dalla direzione tecnica. Ho avuto modo di parlare anche con Joe Tacopina, ha una mentalità molto simile alla mia e questo l’ho molto apprezzato. Vuole fare crescere la Spal. Ha le idee molto chiare. La scorsa stagione , ho visto la Spal, oltre che nella gara di Brescia, decisa da episodi, in varie occasioni. Mi ha fato una buona impressione, ma servono innesti in vari reparti. Sono fiducioso nel lavoro della direzione tecnica e nell’impegno della proprietà entrante”. -Ma che tipo di calcio ci proporrà Clotet?- “Tutti devono partecipare alla manovra. Voglio uno sviluppo verticale. Pressing alto. Veloce recupero palla, attaccare gli avversari, appena ne entrano in possesso e noi pronti a ripartire. Ovviamente facendo attenzione a non scoprirci. Non credo al possesso palla. Di base 4-3-3. Certamente sempre pronti ad attaccare con tre giocatori. Dobbiamo essere noi a fare la partita. Sempre alla ricerca dei tre punti. Voglio una Spal pronta a lottare con tutte le avversarie per vincere. Per raggiungere questi obiettivi sono necessari allenamenti con molta intensità, concentrazione costante, anche più che in partita. La serie B è un campionato difficilissimo. Rispetto alla Championship, dove si giocano 50 partite a stagione, meno impegnativo sul piano fisico, ma molto più difficile sotto il profilo tattico. In Inghilterra è più facile arrivare al gol, in Italia tanta tattica e attenzione alla qualità del gioco. Anche i media vogliono questo. I miei giocatori devono impegnarsi per superare i loro limiti. Per raggiungere certi traguardi è necessario essere tutti uniti. Un gruppo compatto che, oltre alla squadra deve comprendere lo staff e tutti componenti la struttura, per arrivare ai tifosi. Mi piace tantissimo lo stadio di Ferrara, all’inglese. Tutto chiuso, l’ideale per far sentire il calore del pubblico. Ho visto alcuni video delle stagioni passate, mi sono reso conto di quanto i nostri tifosi potranno aiutarci. Mi auguro vedere presto la stadio pieno”. -Curiosità come si pronuncia Clotet?- “Esattamente come scritto -ha precisato l’allenatore della Spal, che ha anche parlato dell’uomo fuori dal campo-. Sposato con due bimbi, di quattro e due anni. Siamo una famiglia molto unita. Nel tempo libero mi piace visitare le città. Son un amante dell’arte, dell’architettura. Ho già avuto modo di apprezzare Ferrara. E, non lo posso nascondere, ho un debole per la cucina, quella italiana in particolare. E da giovane sognavo di diventare musicista, ora mi è rimasta la passione, la mia strada è un’altra. Spero di far bene…”.
In chiusura, sollecitato, è intervenuto Zamuner sul mercato: “Stiamo cercando qualche giovane -ha detto il Direttore-, ma non è facile. Molto probabilmente non rivedremo Ferrara, i ragazzi che erano in prestito e hanno fatto bene la stagione passata. Abbiamo qualche idea, ma c’è tanta concorrenza. Qualche nome: Colombo, Mazzocchi e Tripaldelli. E aggiungo, Valoti, se non arriveranno offerte adeguate, resterà con noi!”.
Nel frattempo venerdì mattina è prevista la sottoscrizione dell’accordo per il prolungamento della convenzione per l’affidamento della gestione delo stadio Paolo e del Centro G.B. Fabbri. Gli atti dovrebbero essere sottoscritti dal Sindaco di Ferrara Alan Fabbri e dal presidente della Spal Walter Mattioli, presente anche il D.G. della società biancoazzurra Andrea Gazzoli.

Un pensiero su “SPAL – Clotet: “Vedrete un calcio spettacolare”

  • 08/07/2021 in 22:25
    Permalink

    Zamuner mette già le mani avanti per probabili acquisti o prestiti di qualche scarpone…vista la concorrenza…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *