SPAL: il rammarico della Ovest, dopo la diffida ad un tifoso

spal-foto-nuove-103

Dopo la diffida di due anni ad un tifoso che ha acceso un fumogeno allo stadio, esprimono il loro disappunto i ragazzi della Curva Ovest

Con un comunicato, che riportiamo in tegralmenete i tifosi della Spal, in particolare quelli della Curva Ovest, hanno voluto far sentire la loro voce dopo il provvedimento preso nei confronti di un loro collega, al quale è giunta una diffida che per due anni non gli consetirà di seguire le gare della formazione biancoazzurra. Visto come sono andate le cose, un provvedimento che appare molto pesante. “Con questo comunicato vogliamo rendere pubbliche la nostra posizione e le decisioni prese a seguito di una diffida che colpisce tutta la nostra Curva. Durante l’incontro casalingo S.P.A.L. – Renate un nostro tifoso ha acceso un fumogeno con il solo intento di contribuire al sostegno e all’incitamento della nostra squadra anche attraverso il colore e il folklore, spegnendola poi nella zona parterre della curva senza causare alcun pericolo per se e per gli altri. Anche se consapevoli che da regolamento è vietato, ci saremmo aspettati più buonsenso da parte della Questura di Ferrara che, senza alcun richiamo preventivo e senza nessun tipo di dialogo preliminare, ha emanato una diffida di due anni ( DUE ANNI) con relativa denuncia nei confronti dello stesso. Fatichiamo dunque a comprendere questo tipo di accanimento sia mediatico che legale contro un tifoso incensurato e contro una curva che da anni non da alcun problema di ordine pubblico alla Questura ma anzi cerca di mantenere un clima sereno nonostante le assurde regole a cui tutti i frequentatori della stessa domenicalmente devono sottostare. E’ innegabile quindi non pensare che, evidentemente, la volontà di chi è deputato al mantenimento dell’ordine, è di andare inspiegabilmente nella direzione opposta cancellando così ogni possibilità di dialogo e l’opportunità di creare un clima disteso con la tifoseria. Prendiamo atto anche che questo tipo di atteggiamento inflessibile viene riservato alla categoria ‘tifosi’ mentre per altre zone della città, anche nei quartieri adiacenti allo stadio, le energie non vengono spese con la stessa solerzia e la stessa severità. Lungi comunque da noi fare vittimismo, proprio per questo, già da domenica, consapevoli di questo clima inasprito per volontà altrui, continueremo a tifare e a sostenere come sempre, e ancora più forte, la nostra S.P.A.L., invitando tutta la città a farlo assieme a noi per conquistare la vittoria in questa impegnativa partita contro la capolista. FORZA SPAL!”
Direttivo Curva Ovest

Un pensiero su “SPAL: il rammarico della Ovest, dopo la diffida ad un tifoso

  • 16/01/2014 in 18:33
    Permalink

    E portiamo tutti i fumogeni, voglio vedere se diffidano 3.000 persone.
    Robe da matti. Burocrati senza cuore e cervello.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *