SPAL – Jankovic “Sono un “10”, mi ispiro a Messi”

Il trequartista montenegrino spera di essere completamente a disposizione tra una ventina di giorni. Kurtic prolunga fino a giugno 2022

Sono arrivate le prime parole di Marko Jankovic, l’attaccante che la Spal ha prelevato nelle ultime ore del mercato dal Partizan Belgrado. nella sua prima uscita ufficiale lo ha voluto accompagnare, oltre a Davide Vagnati, anche Simone Colombarini. “Un giocatore sul quale puntiamo. Abbiamo investito, convinti soprattutto in prospettiva. Desidero complimentarmi con Davide Vagnati per, in una campagna acquisti e cessioni tanto difficile, aver individuato e ingaggiato questo giocatore. Poi -ha tenuto a sottolineare il patron della Spal- desidero evidenziare che questo è il quinto mercato in cui non abbiamo fatto cessioni importanti, resistendo anche ad offerte allettanti, continuando ad investire, al contrario della maggioranze delle squadre con cui possiamo confrontarci”. -Sugli aspetti tecnici è intervenuto proprio Davide Vagnati- “Jankovic è un ragazzo, classe ’95 e, anche se ha esperienze internazionali, sia nel suo club che con la nazionale del Montenegro, ha ampi margini di crescita. Giocatore offensivo, trequartista, con grandi capacità di verticalizzare il gioco e mettere in condizioni i compagni di cercare la via della rete, ma può far bene anche come estero esterno, su entrambe le fasce. Ottima tecnica, dribbling, buon tiro. Paragonabile a Orsolini. Darà la possibilità di modificare schema, anche a gara in corso. L’abbiamo visto all’opera nel derby Partizan-Stella Rossa, che sapete in quali condizioni ambientali di norma viene giocato, ha dimostrato notevolissima personalità, senza alcun timore”. “Diciamo che sono un numero 10 -ha esordito Jankovic, parlando in inglese, ma con la promessa di dialogare al più presto anche italiano, lingua che già capisce, quindi in grado di recepire le indicazioni dello staff tecnico spallino-. Ho giocato prevalentemente come trequartista, ma posso esprimermi bene anche come esterno meglio destra, anche se il mio piede migliore è il sinistro”. -Quali sono le sue condizioni, visto il lungo stop?- “Ho subito l’intervento di cui tutti siete a conoscenza a dicembre. Dopo un pausa di un un mese e mezzo, da quando sono arrivato a Ferrara, mi sto sottoponendo ad allenamenti molto intensi. La prossima settimana spero poter lavorare a pieno regime. Si profila per me una grande opportunità, confrontarmi con i grandi della serie A. Per me il miglior campionato al Mondo. L’ho sempre seguito, fin da bambino, sono tifoso Milan”. -Primi giorni a Ferrara, qual’è stato l’impatto?- “Molto positivo sia con i miei compagni che con la città, esattamente come me lo avevano prospettato Everton Luiz e Milinkovic Savic, con i quali avevo giocato nel Partizan, poi c’è Kurtic, che mi aiuta nelle traduzioni”. -Calcio italiano molto più tattico, rispetto a quello con cui si è confrontato fino ad oggi- “Non mi preoccupo -ha risposto con convinzione Jankovic- sotto questo aspetto ho lavorato molto anche al Partizan, con l’allenatore Marko Nikolic che si ispirava molto al calcio italiano”. -E Jankovic a chi si ispira?- “Sentendomi un “10” a Messi, ma non paragonatemi a lui, di Messi ce n’è solo uno….”. A confermare quanto fiducia la società ripone nel trequartista montenegrino, la durata del contratto fino al 30 giugno 2023, con opzione per la stagione successiva. Fino alla conclusione della stagione 2021/2022 è stato prolungato l’accordo anche con Jasmin Kurtic, sempre più giustamente ritenuto uno degli uomini guida della compagine biancazzurra. In vista della sfida con la Fiorentina è stato fatto il punto anche sulla situazione infortunati. avviato verso il completo recupero Schiattarella, che, dopo i problemi muscolari aveva dovuto fare i conti anche con un dolore ad un ginocchio. Da valutare nelle prossime ore le condizioni di Kurtic sceso in campo non al meglio anche a Bergamo. Nel frattempo raggiunta quota 3.319 biglietti venduti, di cui 1.157 nel settore riservato ai tifosi della Viola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *