SPAL: la cessione a Candela è solo questione di formalità

spal-curvaGiorni, probabilmente ore, e arriverà l’annuncio ufficiale dell’acquisizione del pacchetto di maggioranza delle quote da Vincent Candela e soci. Lo hanno lasciato trapelare, anche senza tanti sottointesi, Roberto Benasciutti, che manterrà una quota di minoranza, e Marco Pontrelli, probabile direttore generale, che, al centro di via Copparo, hanno seguito fianco, a fianco il penultimo allenamento della stagione della squadra di Sassarini, al quale non hanno partecipato Nodari, Marchini, Marcolini, Calistri e Cubillos. A breve quindi si conosceranno anche i programmi, ma pare già intuire che la nuova proprietà è intenzionata a rispondere positivamente alle sollecitazioni della piazza, che si attende l’allestimento di una squadra in grado di lottare per la promozione, un forte investimento nel settore giovanile, una ristrutturazione organizzativa e un impegno pluriennale. Per quanto riguarda la gestione della stagione che sta per concludersi, Benasciutti sta cercando di sanare tutte le situazioni pendenti, con giocatori e fornitori. Infine ricordiamo che domani alle 16.00 la Juniores di Albiero ospiterà in via Copparo i pari età del Porte Tolle. Per approdare ai quarti Zanellato e compagni potrebbero anche perdere con un gol di scarto. La Spal ha infatti vinto 3 a 1 sul campo del Pordenone, che si è imposto 3 a 2 a Porto Tolle. Passerà ai quarti la prima classificata del gironcino a tre.

2 pensieri riguardo “SPAL: la cessione a Candela è solo questione di formalità

  • 04/05/2013 in 14:22
    Permalink

    Temo proprio che la mia passione per la Spal sia al termine, un altra volta trovarsi nelle mani di un forestiero che mi riporta al ricordo dei Nicolini, Pagliuso e Butelli con relativi esiti finali non lo reggerei, in bocca al lupo a tutti ma io ho chiuso.

    Rispondi
  • 04/05/2013 in 16:45
    Permalink

    dopo oltre 40 anni che vado alla spal, vorrei dire al sig. benasciutti che ha fatto male ha non accettare l’offerta del sig. colombarini, e mi sa che alla spal andrà poca gente, dopo la figuraccia di quest’anno.
    forza spal!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *