SPAL – LECCE 1-3 ( 23′ p.t. Gargiulo, 41′ p.t. Colombo, 7′ e 32′ s.t. Strefezza)

La squadra di Clotet fa tutto quanto è nelle sue possibilità, ma al termine di una gara spettacolare e di altissima intensità agonistica, deve arrendersi ad un avversario di altra caratura sul piano tecnico e dell’esperienza. Decisiva la doppietta dell’ex Strefezza. Inutile la rete di Colombo, arrivata dopo un rigore incredibilmente negato ai biancoazzurri. L’attaccante, che ha segnato il suo sesto gol, e’ incappato nella quinta ammonizione, che lo costringerà a saltare per squalifica la trasferta di sabato a Crotone, quando rientrerà Viviani, ma con Clotet, che con il Lecce è tornato al 4-2-3-1 e ha fatto esordire Pomini, che dovrà ancora rinunciare a Vicari.


SPAL: Pomini 6; Dickmann 5,5, Peda 6, Capradossi 6, Celia 5,5(41′ s.t.Tripaldelli); Da Riva 6,5, Esposito 5,5, Crociata 5 (15′ s.t. Rossi 5,5), Mancosu 6, Seck 6 (41′ s.t.D’Orazio); Colombo 6,5(41’s.t. Melchiorri). A disp. Seculin, Zuculini, Mora, Ellertsson, Coccolo, Heindereich, Nador, Piscopo. All. Clotet

LECCE: Gabriel; Gendrey (43′ s.t.Calabresi), Lucioni, Demarku, Gallo; Majer (34′ s.t.Blin), Hjulmand, Gargiulo; Strefezza (43’s.t. Liskwski), Olivieri (24’s.t. Coda), Di Mariano (24’s.t. Rodriguez). A disp. Bleve, Samooja, Maccariello, Helgason, Bjarnason, Bjorkengren, Barreca. All. Baroni
Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *