SPAL: Miglietta ha firmato, Varricchio alla Berretti

image

Presentato il nuovo centrocampista, Varricchio resta a Ferrara, si lavora per Arma

Crocefisso Miglietta è arrivato in mattinata e ha firmato l’accordo che lo lega alla Spal per le prossime due stagioni. “Per me deve parlare il campo-ha affermato il neobiancoazzurro- comunque non mi sottraggo alle mie responsabilità. Di norma sono stato impiegato davanti alla difesa, difficile dire se sono un giocatore più di quantità o di qualità, ma certamente non tiro indietro la gambva. La società mi ha presentato un programma interessante, a media scadenza. Come primo anno salvezza tranquilla, con l’obiettivo di crescere, con un’attenta programmazione”. Con Miglietta presenti il patron Simine Colombarini, il presidente Walter Mattioli, il D.S. Davide Vagnati e Massimiliano Varricchio. Per il bomber il presidente Mattioli ha precisato: “Abbiamo a lungo parlato ed abbiamo concordemente deciso che il suo futuro sarà sempre nella famiglia Spal, proseguendo il suo rapporto alla guida della squadra Berretti”. I tifosi-ha sottolineato Walter Mattioli-possono stare tranquilli, sempre rispettando il budget e proseguendo nella politica dei giovani, arriveranno valide alternative e i giocatori di cui si è parlato in queste ore(Arma e Altinier ndr), che non riesco a spiegarmi come sono stati individuati, sono veritieri, ma non sono gli unici”. Sereno Max Varricchio: “Prima di tutto desidero ringraziare la società per la considerazione che avuto di me in queste ultime stagioni e per la proposta che mi è stata presentata per il futuro. Ho trovato una serietà ed una professionalità difficilmente riscontrabile nel mondo del calcio. Avrei potuto potuto anche valutare altre proposte, che non mancavano, dopo le mie prestazioni anche con la maglia di Giacomense e Spal, ma non ho avuto alcun tentennamento, poi lo avevo promesso anche ai tifosi, che ho sentito sempre molto vicini e dai quali, anche in questi giorni, ho ricevuto tanti attestati di stima. Avrei potutio chiedere di giocare a Ferrara un altro anno, ma, sinceramente, non me la sentivo, con il mio carattere, di partire dalla panchina”. Il D.S. Vagnati ha fatto il punto sul mercato, partendo dai giocatori non confermati “Abbiamo comunicato a Paloni, Pandiani, Capellupo e Personè, che non rientrano nei nostri piani, mentre resterà Silvestri. Inseriremo alcuni giovani, quasi certamente il difensore Ferretti dal Milan(che ha offerto anche il centrocampista Innocenti)e siamo in attesa delle risposte dell’Inter per Eguelfi e Pasa. Arriverà un difensore centrale(probabilmenete Cremonesi, ma dovrebbe essere ingaggiato anche un altro elemento utilizzabile nello stesso ruolo, esperto, dalla B ndr). Per Di Quinzio vedremo se ci sarà la possibilità di raggiungere un’intesa con l’Albinoleffe, attualmentr riteniamo eccessiva la richiesta delloa società lombarda. Veritiero l’interesse per Filippini della Torres, ma credetemi-ha puntualizzato Vagnati- stiamo monitorando varie situazioni”. La chiusura dell’incontro affidata a Simone Colombarini: “Devo, prima di tutto ringraziare ed elogaire l’intero staff, che sta lavorando in modo eccellente, seguendo le nostre indicazioni-ha affermato il patron della Spal-rispettando il budget e investendo molto sui giovani. Lo dimostra anche il fatto che per la prossima stagione puntiamo ad allestire una quindicina di squadre. Ancora una volta vogliamo ringraziare i tifosi, ma anche tra gli imprenditori mi pare notare un certo risveglio. Noi-ha chiuso Simone Colombarini-faremo di tutto per centrare gli obiettivi che, sin dall’inizio, ci siamo prefissati”. Il patron spallino non lo dice, ma l’intento è chiaro: in tempi non lunghissimi, diciamo due/tre stagioni, puntare decisamente alla serie B. Comunicato anche che il raduno è fissato a Ferrara il 18 luglio per test e visite mediche, domenica 20 giornata di libertà, dal 21 allenamenti in città, sabato 26 amichevole, con avversaria da definire, probabilmente a Comacchio e partenza per Sant’Agata Feltria, ritiro che si concluderà sabato 9 con un match di rodaggio con i biancoazzurri ospiti della Jesina.