SPAL: NONOSTANTE LE ASSENZE C’E’ FIDUCIA…

spal-nuove-170La Spal va all’assalto diretto al G8, spinta dall’entusiasmo dopo il sofferto successo sul Real Vicenza. Peccato che i biancoazzurri si presentino alla spareggio con la Pergolettese, per l’accesso alla zona Lega Pro unica, falcidiati da squalifiche ed infortuni. Sono infatti indisponibili: Falcier, Capellupo, Di Quinzio e Paro, ma è necessario ricordare come anche Braiati, Pandiani e Vita solo questa settimana hanno ripreso a lavorare con continuità, per cui, almeno inizialmente, Gadda, giustamente, li farà sedere in panchina. I problemi maggiori il tecnico spallino li deve affrontare a centrocampo, dove ipotizzando l’impiego di Lazzari, Banzato, Landi e Fantoni, l’età media è appena, appena sopra i vent’anni. Ai quattro non mancherà certamente l’entusiasmo, un’arma che potrebbe rilevarsi determinante, specie se, all’abbisogna, arriverà il supporto dei tifosi. Ultrà e non dovranno costantemente sorreggere, come più volte comunque verificatosi nel corso di questa di stagione, la truppa biancoazzurra, magari riservando un occhio di riguardo ai tanti boys, visto e considerato che, se si fa eccezione per Buscaroli, Cozzolino e Varricchio il resto dell’undici che affronterà la Pergolettese sarà composto da poco più che ventenni. Questi gli uomini, meglio dire ragazzi, ai quali dovrebbe affidarsi Gadda: Menegatti; Paloni, Buscaroli, Silvestri; Lazzari, Banzato, Landi, Fantoni; Rosseti, Varricchio, Cozzolino. I problemi non mancano anche Salvatore Giunta, tecnico della Pergolettese, che deve fare i conti con le squalifiche di Ferri, Marinoni, Zanola e Jeda e probabilmente schiererà: Grandi; Iovine, Davini, Sembroni, Scietti, Ferrara; Tacchinardi, Sambugaro, Esposito; Bardelloni, Bertazzoli. Il via alle ore 14.30, arbitro Pasquale Boggi di Salerno, radiocronaca diretta sulle frequenze di ReteAlfa, telecronaca registrata sui canali di Telestense, alle 21.30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *