SPAL: Paloni o Buscaroli, per sostituire Giani

spal-alessandria-72

La squalifica di Giani, costringe Gadda a cambiare in difesa, prevendita fino alle 19.00 di sabato

Tante le ipotesi formulate in casa Spal, nel corso della settimana, con relative prove sul campo, per scegliere gli undici da opporre al Porto Tolle, alla luce della squalifica di Giani. Alla fine Gadda pare lasciar spazio a due soluzioni, oggi quotate alla pari: Paloni e conferma della squadra che ha superato il Santarcangelo, o Buscaroli, con, in attacco, per rispettare i parametri per accedere ai contributi dei giovani, Personè, a far coppia con Varricchio. Questo quindi l’ipotetico undici spallino: Menegatti; Lebran, Buscaroli, Silvestri; Lazzari, Landi, Capellupo, Berretti, Sereni; Varricchio, Personè. Il tecnico del Porto Tolle Paolo Favaretto, che dove fare i conti con le squalifiche di Segato e Longobardi, ma che potrà contare sul debuttante Migliorini, per il quale in settimana è arrivato il nullaosta per il tesseramento, che, al fianco di Laurenti e Soligo, va a completare la pattuglia degli ex, dovrebbe affidarsi a Cano; Petras, Bertoli, Melucci, Politti; Soligo, Migliorini, Pettarin; Ferretti, Gherardi, Laurenti. Gara affidata a Pillitteri di Palermo, fischio di inizio ore 14.30, radiocronaca diretta sulle frequenze di ReteAlfa, telecronaca, ore 21.30, sui canali di Telestense. Prorogata la prevendita a Ferrara per i supporters spallini fino alle 19.00 di sabato, presso la Libreria Mondo Libri Giusti, per ora staccati circa 250 biglietti per il settore ospiti. Fino a domenica è possibile, per i residenti in Emilia Romagna, sempre solo per i possessori della tessera del tifoso ed unicamente per la tribuna(centrale 20 euro, laterale 15 euro), acquistare i tagliandi anche presso lo stadio di Porto Tolle, dove le biglietterie osserveranno il seguente orario di apertura: sabato dalle 10.00 alle 19.00 e domenica dalle 10.00 fino all’inizio della partita Nel frattempo è ufficiale il posticipo alle 20.30 di Spal-Rimini, in calendario domenica 9 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *