SPAL: il Parma, poi gli indispensabili rinforzi

Dopo il derby Vagnati deve migliorare il gruppo di Semplici

Ancora una giornate senza firme sul fronte entrate. Da Roma arrivano varie indicazioni. La principale e più concreta è quella che porta all’intesa con la Lazio per il trasferimento alla corte di Semplici del giovane centrocampista Alessandro Murgia. Dalla sponda giallorossa spunta invece il nome di Luca Pellegrini, 20 anni a marzo, esterno sinistro, che potrebbe arrivare a Ferrara in caso di cessione di Costa all’Empoli. Elementi di complemento certamente non quelli in grado di garantire alla rosa spallina l’indispensabile salto di qualità per non correre troppi rischi. Il profilo più ineteressante proprio perché possiede personalità, esperienza e tecnica resta sempre quello di Giaccherini. Un innesto con il medesimo identikit è più che mai necessario anche per il reparto arretrato. In attacco non pare fondamentale chiedere ulteriori impegni alla società, che è opportuno invece riservi le sue risorse per la difesa ed il centrocampo, anche a livello numerico, considerate le tante partenze. A Vagnati il compito di tirare a riva le reti gettate in acqua in queste settimane, alla società quello, se necessario per centrare gli obiettivi di mercato, di fare, come sempre riconosciuto in questi anni, un altro sacrificio, che finirà con l’essere ripagato, non solo sul piano emotivo, ma anche sul fronte investimenti. Nel frattempo si pensi al derby, con la truppa di Semplici che, più che ai punti del Parma, deve guardare alle difficoltà che la squadra di D’Aversa ha spesso incontrato quando è stata chiamata a fare la partita. Un dato inconfutabile che dovrebbe consentire ai biancoazzurri di presentarsi al Tardini forti della convinzione di poter rendere dura la vita a Gervinho e compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *