SPAL: Piccareta è il nuovo allenatore della Primavera

Il successore di Scurto arriva dall’Under 17 della Roma, con cui ha vinto lo scudetto. In arrivo Tripaldelli e Colombo. Sabato 31 amichevole con il Pontedera, a porte chiuse. 19 gol nell’allenamento congiunto a Mezzana

(foto da sito Spal)

La Spal ha comunicato che Fabrizio Piccareta sarà l’allenatore della Primavera Biancoazzurra fino al 30 giugno 2023.
Nato a Genova il 15 novembre 1965, Piccareta ha maturato diverse esperienze in Italia e all’estero.
Dopo avere seguito per l’Inter un progetto giovanile all’estero in varie nazioni, tra cui Cina, Cambogia, Iran, Colombia, Cuba e Slovacchia, nel 2011 era stato nominato vice direttore da Paolo Di Canio del Swindon Town in Inghilterra, nel 2013 era diventato assistent manager del Sunderland.
All’inizio del 2015, si era trasferito in Portogallo nell’Olhanense, club di Seconda Divisione assumendo l’incarico di co-manager.
Dopo un’esperienza come scout nelle giovanili della FIGC, nel 2017 è passato ai finlandesi dell’Inter Turku, prima come assistente capo allenatore e poi come capo allenatore. Nel 2018 aveva conquistato la Coppa di Finlandia.
Subito dopo la vittoria della Coppa, è ritornato in Italia destinazione AS Roma, restando sulla panchina della formazione Under17 per tre stagioni, con la quale ha conquistato il titolo nazionale nell’ultimo campionato.
Nel frattempo Giorgio Zamuner è al lavoro per la costruzione della prima squadra, un’operatività condizionata dal passaggio di proprietà che dovrebbe arrivare attorno al 10 agosto. Un paio di trattative paiono ad un passo dall’andare in porto. Sono quelle che riguardano l’arrivo dal Cagliari dell’esterno di difesa Alessandro Tripaldelli e dal Milan dell’attaccante Lorenzo Colombo. Paiono ben avviati anche i contatti con il portiere Andrea Seculin, ex Chievo, ma svincolatosi il 30 giugno. Difficile ipotizzare innesti di primo piano fino al closing, anche se, visto che dalle parti viene dato per certo che non ci saranno sorprese per la cessione societaria, si fatica a trovare giustificazioni al blocco degli acquisti. D’accordo voler andare con i piedi di piombo, ma forse sarebbe il caso di individuare la via per avviare in pieno la campagna rafforzamento, seppur nel rispetto delle reciproche salvaguardie, anche per evitare di veder sfumare obiettivi da tempo individuati. Evidentemente c’è ancora qualche timore, sembra più da parte della proprietà uscente, rispetto a quella entrante. Al proposito Tacopina potrebbe anche cercare di forzare la mano ai Colombarini e Mattioli, visto che, fino al passaggio ufficiale delle quote, in Lega e Federazione l’avvocato newyorkese non ha direttamente alcuna possibilità di operare, al contrario della dirigenza uscente. Tempistiche a parte, Indispensabili, entro il 31 agosto quando è fissata la chiusura del mercato, ma possibilmente anche prima, considerando che il campionato inizierà il giorno 21, gli arrivi di un paio di difensori centrali, Tripaldelli a parte un esterno, un centrocampista e soprattutto quello di un attaccante, oltre a Colombo, che, almeno sulla carta, possa garantire di arrivare in doppia cifra. Dovranno essere elementi di esperienza, personalità e buon tasso tecnico. Solo con questa serie e qualità di innesti si potrà guardare alla prossima stagione con la tranquillità necessaria per affrontare un campionato con i rischi di finire nella parte bassa della classifica ridotti all’osso e magari anche con qualche ambizione di inserimento nella lotta per conquistare un posto in zona play-off. Nel frattempo si apprende che sabato 31 è in programma, a Ferrara, un’amichevole con il Pontedera. La gara si giocherà al Centro G.B. Fabbri, a porte chiuse, inizio ore 18.00.
A proposito di test nel così detto allenamento congiunto con la locale formazione, militante in seconda categoria, Solanda Val di Sole, i biancoazzurri hanno realizzato 19 gol, senza subirne. Poker per Seck, triplette di Ellertsson e Pinotti. Due gol per Latte Lath e Mazzocco, Le altre reti le hanno messe a segno Di Francesco, Mora, Peda, Strefezza e Tunjov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *