SPAL: primi affari

Arrivano Mattiello, Rizzo e Oikonomou, ma l’attesa è per Meret, il regista e la prima punta

Inizia a dare i frutti il lavoro del D.S. della Spal Davide Vagnati. Dalla Juventus è in arrivo Federico Mattiello, il ventunenne esterno ambidestro, che la società bianconera ha deciso di affidare per il rilancio alle cure di Semplici, con l’obiettivo di un recupero definitivo, dopo le due fratture e conseguenti lunghi stop con la maglia del Chievo. A Torino credono tantissimo nel ragazzo che, nei piani dei Campioni d’Italia, doveva essere l’erede di Evra e Alex Andro, tant’è che il passaggio alla Spal è a titolo di prestito secco. Altro affare concluso dalla società ferrarese è quello di Luca Rizzo, centrocampista reduce da due stagioni, con alterne fortune a Bologna, che a Ferrara potrebbe trovare la piazza giusta per esprimere tutto quel potenziale che nella squadra di Donadoni ha messo in mostra solo a sprazzi. E’ praticamente fatta anche per Marios Oikonomou. Anche il difensore greco è in arrivo dal Bologna, con il forte desiderio di rilanciarsi e la convinzione di meritare una maglia da titolare inamovibile, dopo che, si dice, il ridotto feeling con Donadoni, lo ha relegato in secondo piano. Sempre aperto il rebus portiere, condizionato dalle decisioni dell’Udinese, con cui sono in corso contatti anche per Heurtaux, per Meret, che in casa Spal si continua a sperare la società friulana possa lasciare un altro anno in prestito per la definitiva consacrazione, che potrebbe portare anche ad un forte aumento delle quotazioni per la gioia del patron Pozzo. La permanenza dell’azzurrino non precluderebbe l’arrivo di Gabriel, tornato al Milan, dopo la strepitosa annata a Carpi e le due stagioni trascorse quasi interamente in panchina a Napoli e Cagliari. Altra ipotesi: Marchetti. In attesa di conoscere le decisioni per Bonifazi, che Mihalovjc prenderà nel corso del ritiro, restano da individuare due elementi basilari, per centrocampo e attacco. I giocatori che dovranno far parte della spina dorsale della squadra di Semplici. Nel settore nevralgico, ormai tramontate, anche per questioni economiche, le candidature di Cigarini, Maggio e Di Gennaro, oltre a quella di Locatelli, al quale Montella non vuol rinunciare, spunta quella di Hernani, reduce da una stagione in chiaroscuro allo Zenith Sanpietroburgo, che nello scorso mercato era entrato anche nel mirino di Inter e Fiorentina. Per il ventitreenne brasiliano, ex Atletico Paranaense, Ferrara, dove troverebbe una maglia da titolare assicurata, potrebbe essere l’ambiente ideale per rimettersi in evidenza. Anche in questo caso saranno le richieste del giocatore a determinare la fattibilità dell’operazione. Sempre per il centrocampo approcci per Dezi, rientrato dal Perugia al Napoli dove piace anche Leandrinho, brasiliano classe 98’. Per quanto riguarda l’attacco ultimamente si è parlato di Matos e Macheda che però, al pari di Zigoni, andrebbero eventualmente a completare il gruppo, al fianco di Antenucci e Floccari, dove sarà indispensabile l’arrivo di un altro elemento di primo piano, Melchiorri, Iemmello, Djordjevic?

Un pensiero su “SPAL: primi affari

  • 26/06/2017 in 20:38
    Permalink

    Vagnati è stato un “mostro” nel mercato di C e B, ora però le cifre dalla A fanno rabbrividire e sappiamo che la Spal non può disporre di tanto.
    Personalmente, piuttosto che racimolare “vecchie glorie” o giocatori seconde o terze linee in Serie A, mi terrei ciò che abbiamo, integrerei i prestiti con altri, cercherei di valorizzare i giovani più bravi della Primavera e se deve essere serie B… sia, ma non con scartini e vecchie glorie, con relativo accumulo di debiti!
    Quando vedevo le partite di Serie B, mi chiedevo : “come faremo con quegli squadroni a salvarci? Sappiamo com’è , fortunatamente e non solo, andata!
    Hai visto mai che gli “squadroni ” di Serie A non siano poi schiacciasassi che temiamo?
    Dai Semplici, ripeti l’anno scorso: anche se non arriverai primo…ci acconteniamo!
    Un vecchio irriducibile “semprepresente” tifoso:Maurizio Musacchi Foooooorza Spaaaaal!
    e

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *